Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Molinella. Maltrattamenti quotidiani per 22 anni: Disposto il divieto di avvicinamento. Altri due provvedimenti a Bologna.

Immagine della notizia (Miniatura di Fantasma88 su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Molinella. Maltrattamenti quotidiani per 22 anni: Disposto il divieto di avvicinamento. Altri due provvedimenti a Bologna.

Tre divieti di avvicinamento per maltrattamenti e reati persecutori sono stati emessi, nelle ultime ore, nei confronti di tre diversi soggetti per episodi distinti. I carabinieri del comando Provinciale di Bologna, coordinati dalla locale Procura, hanno eseguito questi tre su provvedimenti cautelari emessi dell'autorità giudiziaria.

Il primo grave episodio è avvenuto a Molinella. Qui i carabinieri della locale Compagnia hanno eseguito una misura cautelare nei confronti di un 52enne italiano, indagato per maltrattamenti in famiglia nei confronti della coniuge, 50enne italiana. Dopo 22 anni di aggressioni verbali e fisiche, iniziate all'inizio della loro relazione sentimentale e peggiorate col matrimonio avvenuto nel 2015, la donna ha trovato la forza nel mese di agosto scorso di raccontare tutto ai Carabinieri.

La vittima nella denuncia ha descritto una storia raccapricciante di maltrattamenti subiti per mano di un marito violento che la prendeva quotidianamente a calci, pugni e anche frustate, incurante della presenza del figlio minorenne, avuto dall'uomo con la precedente compagna. Il 52enne è ora sottoposto alla misura del divieto di avvicinamento.

A Bologna, invece, ad essere sottoposto al divieto di avvicinamento alle persone offese e all'allontanamento dalla casa familiare è un 21enne cingalese per i reati commessi ai danni della madre 44enne e delle due sorelle maggiorenni.

È stata la sorella maggiore dell'indagato ad andare per prima dai Carabinieri della Bologna Navile per denunciare il fratello che, pericoloso e fuori controllo, non era più in grado di mantenere una condotta pacifica all'interno del nucleo familiare, dove offendeva quotidianamente i familiari, tutte donne, per ragioni prevalentemente culturali. Su disposizione del gip il giovane cingalese non potrà più avvicinarsi ai tre parenti, rispettando una distanza minima di almeno 500 metri.

L'ultimo episodio, ancora nel capoluogo felsineo, ha interessato un 37enne italiano che, non accettando la fine della relazione sentimentale con l'ex compagna, 40enne italiana, aveva iniziato a tormentarla giorno e notte, con chiamate, messaggi, pedinamenti sotto casa e sul posto di lavoro.

I due si erano incontrati sul web due anni fa, in occasione del lockdown, poi quando le restrizioni si erano allentate, avevano deciso di frequentarsi, iniziando una relazione che è terminata nel maggio del 2021. Dopo un po' di tempo il 37enne ha iniziato però a perseguitare la donna che, stremata e impaurita è corsa dai Carabinieri della Bologna Centro per denunciare l'ex compagno. L'uomo si trova ora sottoposto al divieto di avvicinamento.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.