Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Bologna. Omicidio Alessandra Matteuzzi. La difesa rinuncia al ricorso al Tribunale del Riesame: Padovani rimane in carcere.

Immagine della notizia (Miniatura di Fenilefrina su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Bologna. Omicidio Alessandra Matteuzzi. La difesa rinuncia al ricorso al Tribunale del Riesame: Padovani rimane in carcere.

Giovanni Padovani rimarrà in carcere. Secondo quanto appreso dal Resto del Carlino, la difesa ha rinunciato a presentare la richiesta di attenuazione di misura cautelare al Tribunale del Riesame. L'udienza era prevista per oggi, 14 settembre.

Il 26enne, ora in carcere alla Dozza, è accusato di avere assassinato a martellate, pugni e colpi di panchina di ferro la ex compagna, la 56enne Alessandra Matteuzzi, sotto casa di lei lo scorso 23 agosto.

Padovani deve rispondere di omicidio aggravato dallo stalking, reato per cui Alessandra lo aveva denunciato il 29 luglio scorso, poco dopo la rottura definitiva della loro relazione durata circa un anno tra alti e bassi. Al momento dell'arresto, subito dopo il femminicidio, il giovane ha confessato tutto agli agenti di Polizia intervenuti ad arrestarlo. Per ora non gli è stata contestata l'aggravante della premeditazione.

All'udienza di convalida dell'arresto, un paio di giorni dopo il brutale omicidio, il giovane si era avvalso della facoltà di non rispondere. Già in quel frangente la difesa aveva chiesto per lui la sostituzione del carcere con la misura cautelare degli arresti domiciliari con l'ausilio del braccialetto elettronico. Una richiesta respinta dal giudice Andrea Salvatore Romito, che convalidò l'arresto e dispose la custodia in carcere.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.