Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Rescaldina. Omicidio Carol Maltesi. Chiuse le indagini: Uccisa perchè non voleva che andasse via. Fontana rischia l'ergastolo.

Immagine della notizia (Miniatura di parrocchiarescaldina.it)

Rescaldina. Omicidio Carol Maltesi. Chiuse le indagini: Uccisa perchè non voleva che andasse via. Fontana rischia l'ergastolo.

Si avvicina il processo per Davide Fontana. Il bancario 43enne di Rescaldina (Milano) si trova agli arresti per aver ucciso e fatto a pezzi il corpo di Carol Maltesi, per poi nasconderne i resti nel congelatore per due mesi e gettarli successivamente in un dirupo.

Secondo la Procura di Busto Arsizio, l'uomo avrebbe agito da solo perché "ossessivamente geloso" della ragazza, con la quale aveva una relazione aperta. Adesso rischia l'ergastolo.

Il movente dell'omicidio? Impedire a Carol di partire per Verona, dove abita il figlio di 6 anni, e abbandonare così l'abitazione di Rescaldina. Uno scatto omicida scaturito da una telefonata con l'ex compagno e padre del bambino, piombata proprio durante un gioco erotico tra i due.

È stato escluso il movente economico, spuntato tra le carte delle indagini non appena gli inquirenti hanno scoperto che Fontana, oltre ad aver ucciso Carol, le aveva persino sottratto dei soldi dal conto corrente. Continuando poi a usare la sua automobile per mesi, così come il suo cellulare e i suoi beni personali.

Ma il 43enne non ha ucciso per soldi, secondo la Procura. Ha ucciso per gelosia ossessiva, incapace di accettare che Carol volesse cambiare vita e, di fatto, lasciarlo. E c'è chi, come l'ex fidanzato di Carol, sostiene che il delitto fosse premeditato. "La storia del video hard finito male è una scusa. Fontana era morboso, voleva ucciderla perché non voleva che se ne andasse".

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.