Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Roma. Una ragazza ha denunciato di essere stata molestata dal suo allenatore di nuoto, indagato per violenza sessuale.

Immagine della notizia (Miniatura di RaSeLaSeD (Il Pinguino) su Flickr, licenza CC BY-SA 2.0)

Roma. Una ragazza ha denunciato di essere stata molestata dal suo allenatore di nuoto, indagato per violenza sessuale.

Una ragazzina ha denunciato di essere stata molestata dal suo istruttore di nuoto. Ad un passo da una gara importante, in trasferta a Roma, lui l'avrebbe condotta nella sua camera d'albergo e avrebbe iniziato a farle delle domande intime. Con la pressione del suo corpo, l'avrebbe poi spinta sul letto, mettendole le mani addosso.

La vicenda è stata riportata da il Messaggero. La vittima aveva 14 anni all'epoca dei fatti. Di recente, a circa un anno dall'accaduto, con l'assistenza di uno psicologo in sede di incidente probatorio, la giovane ha ribadito le accuse nei confronti del suo ex istruttore, un 26enne indagato dalla Procura di Roma con l'accusa di violenza sessuale aggravata. Entrambi sono originari del Friuli-Venezia Giulia.

Secondo le ricostruzioni, l'allenatore avrebbe convinto la giovane a un colloquio nella camera d'albergo dove alloggiavano nella Capitale. Il discorso riguardava il nuoto, le gare, con qualche consiglio per tranquillizzare la ragazza, ma successivamente le domande sarebbero diventate troppo insistenti e personali. Lui avrebbe cercato di spogliarla, nel tentativo di metterle le mani sotto i vestiti.

All'inizio, come sempre, risulta difficile raccontare tutto. Il trauma ha bisogno di essere metabolizzato. Ma in seguito la giovane ha trovato il coraggio di confessare ai genitori il terribile episodio, i quali l'hanno subito accompagnata a sporgere denuncia.

Diversa la versione dell'istruttore che ha negato completamente di aver commesso abusi. L'indiziato ha sostenuto di aver provato soltanto a rimproverare l'atleta perché non si sarebbe impegnata abbastanza durante gli allenamenti e stava facendo confusione nel corridoio. L'allenatore sarebbe molto stimato dalla Federnuoto in Friuli.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.