Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Napoli. Non accettava la fine della relazione e minacciava la ex. Un 34enne arrestato per stalking e lesioni.

Immagine della notizia (Immagine di Idéfix su nl.wikipedia.org — CC BY-SA 3.0)

Napoli. Non accettava la fine della relazione e minacciava la ex. Un 34enne arrestato per stalking e lesioni.

I Carabinieri della compagnia Napoli centro hanno arrestato per atti persecutori e lesioni aggravate un 34enne originario dello Sri Lanka.

L'uomo non accettava la fine della relazione con la sua ex fidanzata, sua connazionale e di dieci anni più giovane. Da luglio scorso il 34enne minacciava di morte telefonicamente la vittima e la seguiva fino a presentarsi più volte sotto casa sua.

Nel primo pomeriggio l'ultimo episodio. L'uomo è nel quartiere Porto e si presenta negli uffici dove la sua ex lavora. Vuole che torni da lui ma lei si oppone, non vuole. L'uomo non si arrende, estrae un coltello e la minaccia. La strattona più volte e alla fine la colpisce con una testata al volto per poi fuggire.

I Carabinieri - allertati dal 112 - si mettono alla ricerca del 34enne e lo trovano poco dopo in una strada vicino al luogo dell'aggressione. Fermato, viene perquisito e nelle sue tasche c'è un taglierino.

L'arma - quella probabilmente utilizzata - viene sequestrata mentre la vittima è stata soccorsa dal personale sanitario dell'ospedale Pellegrini dove è stata riscontrata affetta da politrauma. Per lei 5 giorni di prognosi. L'arrestato è stato trasferito nel carcere di Poggioreale in attesa di giudizio.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.