Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Segrate. Stuprò una donna nell'ascensore. Le motivazioni della condanna: "Nessuna attenuante per quella brutalità".

Immagine della notizia (Immagine di Arbalete su Wikimedia Commons — CC BY-SA 4.0)

Segrate. Stuprò una donna nell'ascensore. Le motivazioni della condanna: "Nessuna attenuante per quella brutalità".

Nessuna attenuante, anche perché non contano "le generiche dichiarazioni di scuse e di risarcimento" presentate con una lettera nel processo, e resta "la brutalità" di quella violenza con la vittima ridotta "ad un automa" incapace anche "solo di gridare, totalmente attanagliata dalla paura".

Lo scrive la gup di Milano, Tiziana Gueli, nelle motivazioni della sentenza in abbreviato con cui, lo scorso 4 luglio, ha condannato a 7 anni e 8 mesi di reclusione un 31enne di origini libiche.

L'imputato era stato arrestato dai Carabinieri il 12 gennaio per aver violentato e rapinato, la notte del 21 dicembre 2021 a Segrate, una donna di 44 anni nell'ascensore che collega il garage al condominio, dove la donna risiedeva, mentre rincasava dopo aver parcheggiato l'auto.

Stando alle indagini dell'aggiunto Letizia Mannella e del pm Rosaria Stagnaro, il 31enne, irregolare in Italia e con molti alias, ha aggredito la donna sorprendendola al secondo piano interrato del garage. È emerso, scrive la gup, "lo stato di totale paralisi della vittima, in balia del suo aggressore per lungo tempo a causa delle reiterate minacce di morte e della paura di essere uccisa".

Vittima che non aveva "speranza di fuga" e che ancora oggi ha "difficoltà a compiere gesti ordinari della vita quotidiana". La giudice ha anche disposto che il 31enne, "altamente pericoloso", dovrà essere espulso dall'Italia a pena scontata.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.