Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Roma San Basilio. Il fidanzato e il fratello di lui volevano costringerla a un rapporto a tre. Denunciati per violenza sessuale.

Immagine della notizia (Immagine di CRoberto68 su Wikimedia Commons — CC BY-SA 3.0)

Roma San Basilio. Il fidanzato e il fratello di lui volevano costringerla a un rapporto a tre. Denunciati per violenza sessuale.

Una ragazza di 20 anni è stata violentata all'interno dell'abitazione del fidanzato nel quartiere San Basilio a Roma.

L'aggressione è avvenuta sabato scorso, 1º ottobre, intorno alle ore 13.00. La 20enne era ospite della famiglia del fidanzato, un 26enne del posto. Quest'ultimo, insieme al fratello, un 34enne, avrebbe cominciato a palpeggiarla.

Dopo aver compreso le cattive intenzioni dei due, i quali volevano costringerla in un rapporto a tre, la ragazza ha iniziato a urlare per richiamare l'attenzione della loro madre. Tuttavia quest'ultima, nonostante le urla della vittima che tentava di difendersi dalla morsa dei due fratelli, ha cercato di impedire alla 20enne di lasciare l'appartamento.

Dopo essere stata picchiata e trattenuta con la forza, la ragazza è riuscita comunque a liberarsi, raggiungendo il cortile dove ha cominciato a chiedere aiuto. I vicini hanno sentito delle forti urla e provveduto ad allertare i soccorsi telefonando al 112, numero unico di emergenza.

Tempestivamente sul posto è intervenuto il personale sanitario del 118 e una volante del commissariato di San Lorenzo. La giovane è stata trovata in stato di choc, con vari lividi sul corpo. Successivamente è stata trasportata in codice arancione all'ospedale Sandro Pertini, dove è stato attivato il protocollo rosa riservato alle vittime di violenza.

Nel frattempo gli agenti si sono recati nell'appartamento della famiglia, dove hanno scoperto che si trattava di persone già note alle forze dell'ordine. Sia i due fratelli che la madre avevano dei precedenti.

Una volta ricostruita la dinamica dell'accaduto, gli agenti hanno denunciato i due fratelli per violenza sessuale, mentre la loro madre è stata accusata di violenza privata.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.