Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Capoterra. Slobodanka Metusev uccisa dal marito. L'omicidio nel centro di accoglienza.

Immagine della notizia (Immagine di Gianni Careddu (Discanto) su Wikimedia Commons — CC BY-SA 4.0)

Capoterra. Slobodanka Metusev uccisa dal marito. L'omicidio nel centro di accoglienza.

Ha ucciso la moglie a mezzogiorno. Dopo una lite, ha detto lui ai Carabinieri dai quali è andato dopo il femminicidio. Il reo confesso è un uomo serbo di 50 anni, Stevan Sajin, ospite nel centro di accoglienza per rifugiati politici di Capoterra (Cagliari) da appena due mesi. Della stessa nazionalità la donna uccisa, Slobodanka Metusev, di 48 anni.

Il centro di accoglienza, gestito dalla Prefettura, si chiama 'Pueblos Unidos' e si trova nel centro storico. L'omicida e la moglie sono arrivati a settembre in Sardegna senza figli. Nella struttura trascorrevano le loro giornate insieme agli altri ospiti, persone in fuga da guerre e miseria.

L'indagine è in mano alla pm Diana Lecca. Ma il quadro investigativo sembra delineato: la 48enne è stata uccisa dal marito che sarebbe sceso in strada con il coltello insanguinato.

I primi a vedere il 50enne sono stati i Vigili urbani, che hanno subito allertato i Carabinieri. Sono stati loro ad ammanettare l'uomo e portarlo in caserma per l'interrogatorio. La donna è stata colpita con una decina di coltellate. Sarà l'autopsia a stabilire quali fendenti sono stati mortali.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.