Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Giardinello. La madre di Ana Maria Di Piazza a "I Fatti Vostri": "Il raptus? Non ci credo".

Immagine della notizia (Immagine di Comune di Giardinello — FAL 1.3)

Giardinello. La madre di Ana Maria Di Piazza a "I Fatti Vostri": "Il raptus? Non ci credo".

Non riesce a darsi pace la mamma di Ana Maria Lacramioara Di Piazza, la giovane di 30 anni di Giardinello (Palermo), vittima di un omicidio nel novembre del 2019 ad opera del suo amante, l'imprenditore partinicense Antonino Borgia.

Ospite della trasmissione della Rai "I fatti vostri", mamma Anna Maria ha raccontato le sue angosce e, seppur con pacatezza, non ha nascosto l'amarezza per quella sentenza di appello che ha annullato l'ergastolo che era stato inflitto in primo grado all'assassino. Per lui alla fine la condanna è stata di 19 anni e 4 mesi.

Intervistata dal giornalista Salvo Sottile, la donna non crede alla tesi della difesa: "Un raptus? Non credo proprio, lui ha inferito, ha colpito più volte, gli dava coltellate e la lasciava a terra. Ha ragionato nel fare quello che fatto".

Anna Maria è diventata mamma una seconda volta, lo ha detto lei stessa. Il riferimento è al fatto che adesso accudisce il figlio di Ana, avuto da una precedente relazione, che oggi ha 14 anni: "Ci sono stati momenti davvero difficili – ammette -. Sono diventata mamma una seconda volta e lo sarei diventata anche una terza e una quarta senza problemi".

Ana infatti, quando è stata uccisa, era incinta del suo secondo figlio. "Non sapevo che fosse incinta e nemmeno che avesse questa relazione – ha rivelato -. Forse è stata in silenzio per non darmi un dispiacere. Se avesse parlato sono sicura che avremmo risolto i problemi come avevamo già fatto in passato".

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.