Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Gorlago. Abusi sessuali sulle iscritte a un'agenzia di aspiranti modelle. Chiesta la condanna.

Immagine della notizia (Immagine di Gio la Gamb su Panoramio e Wikimedia Commons — CC BY-SA 3.0)

Gorlago. Abusi sessuali sulle iscritte a un'agenzia di aspiranti modelle. Chiesta la condanna.

Un 61enne, originario di Reggio Calabria e titolare di un'agenzia per la formazione di aspiranti modelle con sede a Gorlago (Bergamo), è finito a processo con l'accusa di violenza sessuale su alcune delle proprie allieve. L'uomo nega ogni addebito.

Le vicende risalgono al 2018 quando, dopo la denuncia da parte dell'ospedale di Rovigo, sono scattate le indagini della Procura di Bergamo. L'agenzia aveva organizzato una tre giorni a Gorlago con una decina di ragazze che si erano iscritte ai corsi.

In quell'occasione una delle partecipanti, 15enne, avrebbe subito un abuso sessuale da parte del titolare. Al ritorno a casa, la ragazzina si decide ad andare all'ospedale insieme alla mamma e il certificato medico apre il vaso di pandora. C'è poi il caso di un'altra ragazza che aveva risposto all'inserzione dell'agenzia semplicemente per essere assunta per fare le pulizie.

La stessa però sarebbe stata convinta dall'uomo a partecipare a un casting. Durante un servizio fotografico il 61enne avrebbe approfittato di lei. La vittima era rimasta scossa tanto che, appena uscita dal corso, era andata alla caserma dei Carabinieri di Trescore Balneario (Bergamo) per sporgere una denuncia che, successivamente, era stata ritirata per paura.

Il pm ha chiesto 8 anni di condanna per l'indiziato. L'uomo si difende: "non è vero niente", si tratta "solo di una vendetta nei miei confronti". Ma le ragazze, di cui cinque minorenni, sentite dagli investigatori, hanno confermano tutto. La parte civile, rappresentata dall'avvocato Elisa Gabbi di Varese, si è associata alle conclusioni del pm.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.