Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Cornaredo. Violenza sessuale di gruppo. I tre accusati si difendono: "Lei era consenziente".

Immagine della notizia (Immagine di Bele92 su it.wikipedia.org — CC BY-SA 3.0)

Cornaredo. Violenza sessuale di gruppo. I tre accusati si difendono: "Lei era consenziente".

"Era consenziente e l'avevamo pagata". Così, in sostanza, si sono difesi negli interrogatori di garanzia i tre albanesi arrestati sabato scorso, nell'inchiesta dei Carabinieri coordinata dal pm di Milano, Rosaria Stagnaro, con l'accusa di aver abusato per quasi 12 ore di una 23enne di origine haitiana, conosciuta lo scorso maggio in una discoteca della zona della movida milanese e portata nella stanza di un motel a Cornaredo.

Gli interrogatori, davanti al gip Alessandra Di Fazio, a quanto si è saputo, sono durati in totale circa tre ore e gli indiziati avrebbero sostenuto un'unica versione, quella di aver pagato la ragazza che era consenziente.

Secondo le indagini, sarebbe un 23enne, già condannato in passato per stalking e che stava festeggiando quella notte tra il 2 e il 3 maggio la sua scarcerazione, a portare la ragazza nel motel. Poi, sarebbero entrati nella stanza gli altri due: il fratello 21enne (in carcere dal 26 ottobre scorso per aver ucciso un marocchino di 45 anni a Cornaredo) e il cugino 29enne.

Tutti e tre, stando all'ordinanza, avrebbero violentato la vittima costringendola anche a subire morsi, botte e mani al collo "fino a toglierle il respiro", malgrado lei li implorasse affinché smettessero. (ANSA).

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.