Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Roma Trastevere. Studentesse violentate lo scorso 14 ottobre. Arrestato il presunto responsabile.

Immagine della notizia (Immagine di Rémi Jouan (CaptainHaddock) su Wikimedia Commons — CC BY-SA 3.0)

Roma Trastevere. Studentesse violentate lo scorso 14 ottobre. Arrestato il presunto responsabile.

È stato ristretto in carcere il 34enne romano gravemente indiziato del reato di violenza sessuale. I fatti sarebbero avvenuti la notte dello scorso 14 ottobre nei confronti di due studentesse straniere in viale Trastevere a Roma.

L'esecuzione dell'ordinanza di custodia cautelare è scattata nelle ultime ore a seguito delle indagini che, grazie alla descrizione fornita dalle vittime e l'acquisizione dei filmati di videosorveglianza, hanno portato all'identificazione del presunto autore della violenza.

La violenza sessuale nei confronti delle giovani si sarebbe consumata nei pressi degli alloggi universitari dove le due studiavano, nel corso della notte del 14 ottobre 2022.

Dopo la denuncia sporta dalle due vittime, le indagini sono partite proprio dalle testimonianze rese dalle stesse a poche ore da quegli orribili fatti. In particolare, una delle due ragazze ha raccontato di aver trascorso la serata in un locale del quartiere Trastevere assieme alla sua coinquilina ed amica.

Entrambe poi hanno preso un taxi per fare ritorno alla residenza universitaria e, una volta scese, durante il percorso a piedi fino al proprio alloggio, una delle due si è sentita male. È stato allora che un tassista 34enne, che si trovava già nei pressi, avrebbe approfittato della situazione raggiungendo le ragazze alle spalle, e costringendole a subire atti sessuali, finché non sono riuscite a divincolarsi e scappare.

Le vittime hanno chiesto aiuto e filmato l'uomo, poi riconosciuto anche nelle immagini di videosorveglianza. Il soggetto è comunque da ritenersi presunto innocente, in considerazione dell'attuale fase del procedimento delle indagini preliminari.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.