Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Marsala. Favara: "Maria voleva andare via per sempre... Ho visto un fantasma". Arresto convalidato.

Immagine della notizia (Immagine di Depositphotos)

Marsala. Favara: "Maria voleva andare via per sempre... Ho visto un fantasma". Arresto convalidato.

La gip Sara Quittino del Tribunale di Marsala ha convalidato l'arresto di Ernesto Favara, 63 anni, che sabato scorso ha ucciso la moglie Maria Amatuzzo, 29 anni. Favara rimane dunque in carcere a Trapani.

L'ex pescatore ha risposto alle domande della gip Sara Quittino. Il 63enne è accusato di aver aggredito mortalmente con diverse coltellate la moglie nella loro casa di Marinella di Selinunte, frazione di Castelvetrano.

L'interrogatorio si è svolto ieri mattina in Tribunale a Marsala. Favara, assistito dall'avvocato Margherita Barraco, ha ricostruito cosa sarebbe successo alla vigilia di Natale, sino al momento in cui ha sferrato le coltellate mortali.

"Abbiamo discusso per alcuni minuti - avrebbe detto Favara al gip - e lei mi ha ribadito che se ne sarebbe andata da casa, per sempre, accontentandosi di vedere i bambini per un'ora a settimana... In quel momento ho visto un fantasma".

Favara, davanti a gip e pm, ha ricostruito come ha trascorso l'intera giornata di sabato. "Dal 27 agosto era andata via da casa diverse volte", avrebbe anche detto Favara al gip. L'uomo, proprio venerdì 23 dicembre, era andato presso la comunità alloggio dove si trovano i figli per consegnare loro i regali di Natale.

Sabato 24, intorno alle ore 13, l'uomo ha risentito i bambini al telefono. Poi di pomeriggio, mentre lui era a casa, la moglie è arrivata ed è nata una discussione culminata nel delitto.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.