Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Bagheria. Omicidio Teresa Spanò. Il sindaco: "Un dramma che colpisce nel profondo l'intera comunità".

Immagine della notizia (Immagine di Davide Mauro (Codas) su it.wikipedia.org — CC BY-SA 4.0)

Bagheria. Omicidio Teresa Spanò. Il sindaco: "Un dramma che colpisce nel profondo l'intera comunità".

"È una tragedia che ci lascia sgomenti. È un dramma che colpisce nel profondo l'intera comunità bagherese". È quanto hanno dichiarato gli amministratori del Comune di Bagheria, ieri, commentando la tragica notizia dell'uccisione dell'insegnante bagherese Teresa Spanò

Donna mite, insegnante presso la scuola elementare del circolo didattico di Casteldaccia, Teresa Spanò, all'età di 55 anni ha smesso di vivere per mano della figlia diciassettenne, rea confessa, che l'avrebbe strangolata durante una lite, ma sarà l'autopsia ad accertare le esatte cause del decesso.

La comunità bagherese è incredula davanti a questa tragedia. Il sindaco di Bagheria, Filippo Maria Tripoli ha dichiarato all'Ansa: "Esprimo il cordoglio di tutta la comunità. Quello che è successo a Bagheria è un dramma".

"C'è una donna morta, ma c'è anche un ragazza di 17 anni che se arriva a compiere un gesto simile manifesta solo tantissimo disagio" - ha precisato il primo cittadino. "Adesso dobbiamo dare l'ultimo saluto ad un'insegnante conosciuta e apprezzata in paese anche per le sue attività sociali e in parrocchia, ma dobbiamo stare vicino alla ragazza. Senza esprimere giudizi sommari o puntarle il dito contro".

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.