Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Sant'Alfio. Insegue la compagna in strada e tenta di accoltellarla. Un 51enne arrestato dai Carabinieri.

Immagine della notizia (Immagine di Davide Mauro (Codas) su it.wikipedia.org — CC BY-SA 4.0)

Sant'Alfio. Insegue la compagna in strada e tenta di accoltellarla. Un 51enne arrestato dai Carabinieri.

Nel pomeriggio di lunedì scorso, i Carabinieri della Stazione di Sant'Alfio (Catania), hanno arrestato un 51enne pregiudicato del posto, per maltrattamenti in famiglia.

Al riguardo i militari dell'Arma sono stati attivati dalla segnalazione di un residente, che sull'utenza 112 N.U.E., aveva riferito di una possibile aggressione in corso da parte di un uomo seminudo, che brandendo un coltello, stava rincorrendo una donna.

Immediato l'intervento della pattuglia nel centro abitato di Sant'Alfio, che raggiunto il luogo indicato, si è effettivamente imbattuta in un soggetto in abbigliamento intimo e calzini, che alla vista della gazzella, ha cercato di scappare rifugiandosi all'interno di una vicina abitazione. Il tentativo è stato quanto mai vano poiché l'individuo, in evidente stato di ubriachezza, dopo qualche metro è stato comunque raggiunto e bloccato dagli operanti.

Si è quindi proceduto, anche attraverso la testimonianza dei residenti e passanti, alla ricostruzione dei fatti, secondo cui pochi minuti prima il 51enne, armato di un grosso coltello da cucina, nascosto poi in una intercapedine alla base di un palo della luce, aveva inseguito a rincorso per strada la sua attuale convivente, cercando di colpirla più volte al viso, non riuscendovi solo perché la donna, spinta dalla forza della disperazione, era infine riuscita a ripararsi nel proprio appartamento.

La vittima, una 55enne di origine ucraina, una volta al sicuro, ha poi raccontato ai Carabinieri che quello odierno era solo uno dei numerosi episodi di cui il compagno, di recente, si era reso protagonista.

Quest'ultimo, difatti, era ormai solito aggredirla, percuoterla e maltrattarla in maniera così opprimente, che la donna oramai esausta, quel pomeriggio aveva preso la decisione di chiudere la relazione e allontanarsi definitivamente dall'abitazione dell'uomo. Proprio questa era stata la causa scatenante dell'ennesimo atto di violenza, fermato stavolta dai militari.

L'arma bianca usata dall'aggressore, successivamente recuperata dai Carabinieri, un coltello della lunghezza complessiva di 33 cm, è stata sequestrata. Il 51enne è stato posto a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, che ha convalidato l'arresto disponendo per lui gli arresti domiciliari, con applicazione del braccialetto elettronico.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.