Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Ferrara. Omicidio Rossella Placati a Bondeno. Le amiche della vittima assisteranno al processo.

Immagine della notizia (Immagine di Vanni Lazzari su Wikimedia Commons — CC BY-SA 4.0)

Ferrara. Omicidio Rossella Placati a Bondeno. Le amiche della vittima assisteranno al processo.

Martedì prossimo, al tribunale di Ferrara, si terrà una nuova udienza del processo per l'omicidio di Rossella Placati, operaia della Haemotronic uccisa il 22 febbraio di quasi due anni fa, nella sua casa di borgo San Giovanni a Bondeno.

Parlerà la difesa di Doriano Saveri, l'ex compagno, l'unico imputato. Angela Cipriani, insieme alle amiche di Rossella e alle donne dell'Udi, hanno deciso di partecipare. Saranno nella parte dedicata al pubblico, la riempiranno interamente "perché chi difende – dice – abbia la consapevolezza che noi donne ci sosteniamo a vicenda e vogliamo la verità".

Come è nata questa iniziativa?
"In maniera spontanea, in occasione della giornata contro la violenza verso le donne. Dobbiamo dare gli strumenti alle donne in pericolo per fuggire dalla violenza. Perché non succeda a nessun'altra. Dobbiamo farlo per Rossella. Ci siamo date questo appuntamento in tribunale".

Perché volete esserci?
"Vogliamo ascoltare i motivi della difesa, perché vogliamo sapere la verità di tutti e perché alla fine emerga la giustizia. Porteremo rispetto alla Corte, vogliamo far sentire la nostra presenza. Noi come donne e amiche abbiamo diritto alla verità e Rossella alla giustizia".

Lei era una delle migliori amiche di Rossella, è stata anche testimone al processo...
"Ho partecipato solo all'udienza in cui ho parlato. Non sono andata alle udienze dove i periti hanno mostrato i reperti. Perché non potevo farcela di fronte a tanto scempio, alla violenza inaudita che l'ha uccisa. Andrò il dieci gennaio con le altre donne. Ci sarò quando sarà pronunciata la sentenza".

(Claudia Fortini)

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.