Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Vado (Monzuno). Stalking alla ex: "Non portare nessuno nella tua nuova casa altrimenti ti ammazzo". Arrestato.

Immagine della notizia (Immagine di LigaDue su it.wikipedia.org — CC BY-SA 4.0)

Vado (Monzuno). Stalking alla ex: "Non portare nessuno nella tua nuova casa altrimenti ti ammazzo". Arrestato.

I Carabinieri della Stazione di Vado (Monzuno, Bologna) hanno eseguito un'ordinanza applicativa di misura cautelare agli arresti domiciliari, nei confronti di un 30enne, nato a Bologna, residente nell'Appennino Bolognese, indagato per atti persecutori.

Il 30enne ha precedenti di polizia per furto, resistenza, violenza o minaccia a un pubblico ufficiale, ricettazione, lesione personale, oltraggio, evasione, vilipendio, minaccia e in materia di sostanze stupefacenti.

Il provvedimento, richiesto dalla Procura della Repubblica di Bologna ed emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del locale Tribunale, nasce da un'informativa dei Carabinieri a seguito di un'indagine avviata grazie al racconto di una 28enne italiana che, una decina di giorni fa, si era rivolta ai militari per chiedere aiuto.

La donna riferiva ai Carabinieri di aver iniziato una relazione sentimentale col 30enne nel 2015 e di averla terminata nell'aprile del 2022, a causa del carattere geloso, ostile, minaccioso e aggressivo del compagno che non esitava a trattare male anche i due figli piccoli della coppia (di anni 3 e 6).

Per sfuggire alle prepotenze del compagno e proteggere i due bambini, la donna era andata a vivere da sua madre. A quel punto, il 30enne, sentendosi abbandonato, aveva iniziato a perseguitare l'ex compagna, prima telefonicamente con frasi del tipo: "Non portare nessun uomo nella tua nuova casa altrimenti ti ammazzo...", poi presentandosi sotto casa.

Era il 27 dicembre scorso quando l'indagato si recò innanzi l'appartamento dove dimorava la donna e, dopo aver preso a calci il portone d'ingresso. lanciò un mattone contro una finestra, frantumando il vetro. Rintracciato dai Carabinieri, il 30enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.