Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Marsala. Omicidio Maria Amatuzzo. Favara resta in carcere: Respinta la richiesta di perizia psichiatrica.

Immagine della notizia (Immagine di Depositphotos)

Marsala. Omicidio Maria Amatuzzo. Favara resta in carcere: Respinta la richiesta di perizia psichiatrica.

Il Gip del Tribunale di Marsala, Sara Quittino, ha rigettato la richiesta di incidente probatorio avanzata da Margherita Barraco, avvocato di Ernesto Favara, finalizzata all'effettuazione di una perizia psichiatrica, nell'ipotesi che il suo assistito potesse essere incapace di intendere e di volere al momento in cui ha ucciso l'ex compagna Maria Amatuzzo.

Rigettata anche un'altra richiesta dello stesso avvocato, relativa ad una misura alternativa a quella del carcere, a causa delle condizioni di salute di Favara. "Infondata" e "del tutto inammissibile" ha motivato il giudice. L'ex pescatore, infatti, viene trasferito settimanalmente all'esterno della struttura carceraria per effettuare la dialisi, al termine della quale ritorna in cella, senza che la sua salute ne sia stata pregiudicata.

"Al momento c'è un capo di imputazione di omicidio premeditato, con diverse aggravanti". Lo afferma l'avvocato Vito Cimiotta, legale del padre di Maria Amatuzzo.

La donna avrebbe ricevuto i primi fendenti all'interno del garage, secondo il racconto rilasciato Liborio Cammarata, il nuovo compagno di Maria, al Giornale di Sicilia. Allarmato dalle sue urla, si sarebbe precipitato presso l'abitazione di Favara e, avendo visto le prime coltellate, sarebbe tornato indietro a chiamare i Carabinieri.

"Lui, quando sono tornato, era già fuori vicino al cancello – racconta Cammarata - La teneva in piedi e continuava ad infliggere coltellate con una furia mai vista".

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.