Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Mantova. Omicidio Anna Turina. Zenatti al processo ribadisce la sua versione: "Non ho ucciso mia suocera".

Immagine della notizia (Immagine di Zuffe su Wikimedia Commons — CC BY-SA 3.0)

Mantova. Omicidio Anna Turina. Zenatti al processo ribadisce la sua versione: "Non ho ucciso mia suocera".

Nuova udienza ieri, in Corte d'Assise a Mantova, del processo per l'omicidio della 73enne Anna Turina, morta dissanguata nella sua casa di Malavicina di Roverbella.

Tentato omicidio e omicidio volontario: sono due le accuse contestate dal pm Giulio Tamburini a Enrico Zenatti, il 55enne genero della donna. Il primo capo d'imputazione in quanto, secondo gli inquirenti, Zenatti sarebbe andato a casa della suocera, l'avrebbe colpita più volte alla testa con un'arma da taglio fino a procurarle una vistosa emorragia.

Convinto di averla ammazzata, avrebbe lasciato la casa. Ma la donna, secondo la ricostruzione, era invece riuscita a riprendersi al punto che poco più tardi sua figlia, moglie di Zenatti, aveva avvertito il marito che la madre stava malissimo. A quel punto l'uomo sarebbe tornato nella casa per finire il lavoro: l'avrebbe così sgozzata sempre con un'arma da taglio recidendole carotide e giugulare.

Zenatti, rispondendo alle domande del pm, ha ribadito di non essere stato lui ad uccidere l'anziana. L'uomo, così come confermano i filmati delle telecamere, lascia la casa della suocera dopo la visita nel primo pomeriggio alle 15,29. Un minuto più tardi qualcuno rientra nella casa ma il 55enne dichiara di non saperne niente.

Una circostanza contestata dal pm Giulio Tamburini. "Come può non aver visto chi entrava in casa della donna visto che si trovava davanti all'abitazione di questa?".

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.