Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Bellaria Igea Marina. Una donna di 70 anni e un uomo di 82 anni trovati morti. Ipotesi omicidio-suicidio.

Immagine della notizia (Immagine di Howwi su de.wikipedia.org — CC BY-SA 3.0)

Bellaria Igea Marina. Una donna di 70 anni e un uomo di 82 anni trovati morti. Ipotesi omicidio-suicidio.

Due cadaveri sono stati rinvenuti nel pomeriggio di oggi, sabato 14 gennaio, in via Rossini a Bellaria Igea Marina, un comune in provincia di Rimini. L' ipotesi è che si tratti di un omicidio-suicidio

I corpi ritrovati senza vita sono quelli di un uomo di 82 anni, Vittorio Cappuccini, ex agente della Polizia Municipale in pensione, e di una donna di 70 anni, Oriana Brunelli, entrambi residenti a San Mauro Pascoli, nel Cesenate.

Sul posto sono intervenuti il Pm di turno, Paolo Gengarelli e il medico legale - è attesa che venga disposta l'autopsia - oltre ai sanitari del 118, la Polizia Locale e i Carabinieri del Reparto operativo di Rimini cui sono affidate le indagini per fare piena luce sulla vicenda.

La dinamica dei fatti - avvenuti poco dopo le 16 - è ancora da chiarire, ma vi sarebbero dei testimoni. Da quanto appreso, in base alle prime ricostruzioni, l'uomo sarebbe sceso dalla macchina, avrebbe sparato alla donna con una pistola e poi, tornato in auto, si sarebbe ucciso con con la stessa arma.

Le vittime non erano sposate tra loro ma, pare, avessero avuto una relazione in passato. I due si sono incontrati a Bellaria Igea Marina nel parcheggio davanti all'Istituto Giordano, dove erano arrivati entrambi con le rispettive auto.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.