Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Milano. Violenza sessuale di gruppo su una studentessa. Due calciatori ai domiciliari.

Immagine della notizia

Milano. Violenza sessuale di gruppo su una studentessa. Due calciatori ai domiciliari.

Gli agenti della Squadra mobile, coordinati dai magistrati del pool fasce deboli della Procura, hanno sottoposto ai domiciliari due ragazzi di 23 anni gravemente indiziati, in concorso con altri tre coetanei indagati, della violenza sessuale di gruppo commessa lo scorso marzo ai danni di una studentessa americana.

Stando a quanto risulta, uno di loro è il calciatore di Serie D Mattia Lucarelli, figlio dell'allenatore ed ex centravanti di Torino e Livorno, Cristiano. Mentre, l'altro è il compagno di squadra Federico Apolloni.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori della sezione specializzata della Mobile, coordinati dall'aggiunto Letizia Mannella e dal pm Alessia Menegazzo e guidati dal dirigente Marco Calì e dal funzionario Stefano Veronese, la giovane statunitense, al termine di una serata trascorsa in discoteca con delle amiche, ha accettato un passaggio in auto da cinque giovani che, invece di riaccompagnarla a casa, l'hanno portata in un appartamento nella loro disponibilità.

In quell'abitazione nel centro di Milano la ragazza sarebbe stata costretta dal gruppo a subire atti sessuali commessi, in particolare, dai due italiani destinatari dell'odierno provvedimento di custodia cautelare eseguito con la collaborazione della Mobile di Livorno.

Dopo qualche giorno dagli abusi subiti, la giovane è riuscita a contattare la Polizia e a denunciare i suoi aggressori, venendo poi sentita dai pubblici ministeri della Procura. L'attività di indagine svolta dagli inquirenti ha consentito di risalire all'identità dei cinque giovani, riuscendo ad attribuire a ciascuno di loro la condotta commessa ai danni della vittima, sia mediante l'ascolto di alcuni testimoni che attraverso l'analisi di quanto estrapolato dai telefoni cellulari della vittima e dei presunti autori.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.