Menu Ricerca voce
Menu
Domani sarà la Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le Donne.

È una ricorrenza importante che, nell'obiettivo di eliminare qualsiasi forma di violenza nella piena affermazione dei diritti di tutti gli esseri umani, pone una marcata attenzione sul fenomeno della violenza contro le donne.

È stata ufficialmente istituita dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 17 dicembre 1999 con la risoluzione 54/134 che richiamava i principi espressi nella risoluzione 48/104 del 23 dicembre 1993 sull'eliminazione della violenza contro le donne.

Il suddetto documento riconosce che la violenza contro le donne rappresenta, storicamente, la manifestazione della disuguaglianza tra i generi che ha portato nel tempo gli uomini alla dominazione e alla discriminazione nei confronti delle donne. Fenomeni che hanno ostacolato l'avanzamento delle donne nella società, spesso ponendole in posizioni di subordinazione.

Per questi motivi l'Assemblea ha ritenuto urgente il bisogno di instituire una giornata per ricordare che la violenza perpetrata sulle donne costituisce un ostacolo all'uguaglianza, la sicurezza, la libertà, l'integrità e la dignità di tutti gli esseri umani.

È stato scelto quel giorno per commemorare le "Sorelle Mirabal", tre donne uccise il 25 novembre del 1960 nella Repubblica Dominicana per essersi opposte alla dittatura di Rafael Trujillo, presidente che aveva governato il paese centroamericano dal 1930 al 1961.

Violentometro

Anche la violenza si misura.

Il violentometro è una griglia ordinata in maniera crescente che consente di "misurare" il grado di violenza di genere perpetrata su un individuo. Alle base ci sono gli insulti, a metà lo stalking e, al termine, la violenza fisica fino all'omicidio.

È uno strumento importante che porta alla comprensione e all'autoconsapevolezza. La lettura stimola la sensibilità anche di chi è vicino a persone che possono trovarsi in condizioni di pericolo. Occorre ricordare che spesso la violenza psicologica è l'anticamera della violenza fisica.

FAI ATTENZIONE!

LA VIOLENZA AUMENTERÀ!

REAGISCI!

NON LASCIARTI DISTRUGGERE!

HAI BISOGNO DI

AIUTO PROFESSIONALE!

Ti fa battute pesanti e offensive
Ti ricatta moralmente
Ti mente, ti inganna
Ti ignora
Ti controlla gelosamente
Ti colpevolizza
Ti squalifica
Ti ridicolizza, ti offende
Ti umilia in pubblico
Ti intimidesce, ti minaccia
Ti controlla, ti proibisce (amicizie, familiari, soldi, luoghi, cellulare, abiti, aspetto, attività, mail)
Distrugge i tuoi effetti personali
Ha un comportamento manesco
Ti da carezze aggressive
Ti picchia o ti colpisce "giocando"
Ti pizzica, ti graffia
Ti spinge, ti strattona
Ti schiaffeggia
Ti prende a calci
Ti rinchiude, ti isola
Ti minaccia con oggetti o armi
Ti minaccia di morte
Ti forza a un rapporto sessuale
Ti abusa sessualmente
Ti stupra
Potrebbe uccidere la tua identità (con fuoco, acido o altro mezzo atto a modificare per sempre il tuo volto)
POTREBBE UCCIDERTI
0
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.