Visualizza menu Visualizza campo di ricerca
Visualizza menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia precedente

Il femminicidio di Romina Meloni a Nuoro

Vittima:
Romina Meloni
Killer:
Ettore Sini
Località:
Nuoro
Data:
31 marzo 2019
Foto della Chiesa di San Nicola a Ozieri, in provincia di Sassari,  dove si sono svolti i funerali di Romina Meloni
Foto della Chiesa di San Nicola a Ozieri, in provincia di Sassari, dove si sono svolti i funerali di Romina Meloni (di Gianni Careddu, licenza CC BY-SA 3.0).
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Foto della Chiesa di San Nicola a Ozieri, in provincia di Sassari,  dove si sono svolti i funerali di Romina Meloni
Foto della Chiesa di San Nicola a Ozieri, in provincia di Sassari, dove si sono svolti i funerali di Romina Meloni (di Gianni Careddu, licenza CC BY-SA 3.0).

Romina Meloni, 49 anni, originaria di Ozieri in provincia di Sassari, è stata uccisa dall'ex compagno Ettore Sini, coetaneo, il 31 marzo 2019. La donna si era separata nel 2004 dal marito e negli ultimi mesi aveva chiuso la relazione con Sini per iniziare una nuova storia con Gabriele Fois.‍[1][2]

Nel pomeriggio dell'ultima domenica di marzo, Sini si è presentato armato di pistola nell'appartamento di via Napoli a Nuoro dove Romina si era da poco trasferita per stare insieme al suo nuovo compagno. Entrato in casa, il quarantanovenne ha inziato a sparare uccidendo la ex e ferendo gravemente Fois.‍[1] Dopo aver commesso l'omicidio, l'assassino è scappato via, ma è stato ricercato e poi fermato nella notte dai militari mentre vagava in stato confusionale a Sassari.‍[3] Durante la fuga ha telefonato al figlio della vittima (avuto dal primo marito) confessando quanto accaduto e minacciando di suicidarsi.‍[4]

L'uomo, rinchiuso nel carcere di Bancali a Sassari e interrogato dal giudice per le indagini preliminari nel corso dell'udienza di convalida del fermo, si è avvaso della facoltà di non rispondere. Dall'esame autoptico è emerso che è bastato un unico colpo al collo per stroncare la vita di donna.‍[5] Il compagno Gabriele è stato invece raggiunto da un proiettile alla testa,‍[6] ma è riuscito a sopravvivere ed è stato ricoverato in coma farmacologico all'ospedale. È uscito dal coma nei mesi successivi.‍[7]

Il 3 dicembre 2019 Sini è stato rinviato a giudizio e il giudice per l'udienza preliminare ha accolto la richiesta del suo legale di svolgere il processo secondo la formula del rito abbreviato.‍[8]

Note

  1. ^ a b Donna uccisa in casa a Nuoro, ferito il convivente: è caccia all'ex marito. Il Secolo XIX. Archiviato dall'originale. Consultato l'1 aprile 2019.
  2. ^ Romina di Ozieri, dal tentativo di una nuova vita al femminicidio a Nuoro: tutta la Sardegna sotto choc. Casteddu On Line. Archiviato dall'originale. Consultato l'1 aprile 2019.
  3. ^ Uccide la moglie e fugge: preso. Grave il nuovo compagno di lei. L'Unione Sarda.it. Archiviato dall'originale. Consultato l'1 aprile 2019.
  4. ^ Femminicidio a Nuoro, la telefonata dell'assassino: "Scusa, ho ucciso tua madre". La Nuova Sardegna. Archiviato dall'originale. Consultato il 16 aprile 2019.
  5. ^ Femminicidio a Nuoro. L'autopsia conferma: Romina Meloni freddata con un solo colpo. Cronache Nuoresi. Archiviato dall'originale. Consultato il 16 aprile 2019.
  6. ^ Femminicidio a Nuoro, Romina aveva paura. La Nuova Sardegna. Archiviato dall'originale. Consultato il 16 aprile 2019.
  7. ^ Romina Meloni, parlano le sorelle: lei non c'è più, voi salvatevi. La Nuova Sardegna. Archiviato dall'originale. Consultato il 25 novembre 2019.
  8. ^ Uccise ex e ferì fidanzato: a processo. ANSA. Archiviato dall'originale. Consultato il 3 dicembre 2019.
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.