Il femminicidio di Samira El Attar a Stanghella

Vittima:
Samira El Attar
Presunto killer:
Mohamed Barbri
Località:
Stanghella
Data:
21 ottobre 2019
Uno scorcio del municipio di Stanghella in provincia di Padova
Uno scorcio del municipio di Stanghella in provincia di Padova (di Threecharlie, licenza CC BY-SA 3.0)

Samira El Attar era una donna di 43 anni, residente a Stanghella in provincia di Padova, scomparsa il 21 ottobre 2019. Originaria del Marocco, si era trasferita in Italia nel 2011. Conviveva insieme alla figlia di 4 anni e al marito connazionale Mohamed Barbri, 48 anni, operaio agricolo.

Uno scorcio del municipio di Stanghella in provincia di Padova
Uno scorcio del municipio di Stanghella in provincia di Padova (di Threecharlie, licenza CC BY-SA 3.0)

Secondo le ricostruzioni, la mattina del giorno della sparizione la quarantatreenne aveva accompagnato la bambina all'asilo, poi era passata da una conoscente vicina di casa. Il giorno successivo il marito ne aveva denunciato la scomparsa alla caserma dei Carabinieri di Boara Pisani (Padova). La Procura di Rovigo inizialmente aprì un fascicolo d'indagine a carico di ignoti per sequestro di persona. Difficili le operazioni di rintracciamento della donna che non venne mai ritrovata. Il suo cellulare non emise più segnali dalla mattina del 21 ottobre.‍‍[1]‍‍[2]

Nelle settimane successive all'apertura dell'inchiesta, la Procura modificò il titolo di reato in omicidio volontario e occultamento di cadavere mentre il coniuge della vittima risultava formalmente indiziato, a piede libero.‍‍[3] Considerato quanto emerso delle attività investigative, il rapporto fra l'uomo e la moglie stava attraversando un periodo complicato, caratterizzato da incomprensioni e litigi scaturiti dalla gelosia del marito. Una circostanza confermata anche dalla testimonianza di alcuni familiari vicini alla quarantatreenne. Barbri tuttavia aveva sempre negato qualsiasi coinvolgimento nella scomparsa della donna, sostenendo di non aver mai avuto intenzione di farle del male.

Ciò nonostante il marocchino, interrogato più volte dai Carabinieri, avrebbe fornito delle versioni discordanti alle quali la Procura non aveva dato credito. Il 18 dicembre, l'uomo aveva segnalato il ritrovamento di alcuni effetti personali della moglie, ma secondo gli inquirenti quel gesto sarebbe stato soltanto un tentativo di depistaggio. Per gli investigatori il signor Mohamed, in preda alla gelosia, avrebbe ucciso la quarantatreenne per poi occultarne in modo ingegnoso il cadavere. Tuttavia, mancando i gravi indizi di colpevolezza, non era stato possibile ai tempi emettere una richiesta di custodia cautelare a suo carico, rimanendo a piede libero.‍‍[4]‍‍[5]

Il monumento ai caduti in piazza Renato Otello Pighin a Stanghella
Il monumento ai caduti in piazza Renato Otello Pighin a Stanghella (di Threecharlie, licenza CC BY-SA 3.0)

Dal 1º gennaio 2020 Barbri risultò irreperibile e i familiari ne denunciarono la scomparsa. L'uomo era uscito la mattina di capodanno in sella alla propria bici, senza avvertire in alcun modo i suoi parenti, e non aveva fatto più ritorno a casa. Il giorno successivo, uno dei cugini del marocchino, presente in caserma per un interrogatorio, aveva ricevuto una telefonata dalla Spagna nella quale, all'altro capo della chiamata, c'era proprio Mohamed. Quell'azione potrebbe essere stata una fuga attuata dall'uomo per sottrarsi alla giustizia italiana.‍‍[6]

Il 14 gennaio Barbri era stato fermato a Madrid in seguito all'esecuzione di un mandato di arresto europeo. Il giudice per le indagini preliminari aveva emesso un ordine di custodia cautelare in carcere su richiesta della Procura di Rovigo in base alle nuove risultanze investigative. ‍[7] Il 24 gennaio, dopo l'estradizione in Italia, l'uomo si avvalse dalla facoltà di non rispondere di fronte al gip nell'udienza di convalida del fermo. In quell'occasione ribadì di non essere coinvolto nella scomparsa di sua moglie e che si era recato all'estero soltanto per cercarla.‍‍[8]

Il quarantottenne rimase in carcere nonostante le diverse richieste di scarcerazione avanzate dal suo legale. In estate fu rinviato a giudizio per i reati di omicidio volontario e occultamento di cadavere.‍‍[9] La Procura ottenne nei confronti del marocchino il giudizio immediato.‍‍[10][11] Il 18 giugno 2021 la Corte d'Assise di Rovigo lo aveva condannato in primo grado all'ergastolo per l'omicidio e l'occultamento del cadavere della moglie.‍[12] Le motivazioni del verdetto ritennero che il delitto si consumò all'interno dell'abitazione coniugale di Stanghella, in un intervallo temporale compreso tra le 10.00 e le 12.15, orario in cui il cellulare della vittima venne spento.‍[13][14]

Note

  1. Sparita da dieci giorni. Casa e auto del marito al setaccio dei Ris. Corriere.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 4 gennaio 2020.
  2. Il giallo di Samira: si cerca anche col luminol. Invano. La Voce di Rovigo. Archiviato dall'originale. Consultato il 4 gennaio 2020.
  3. Veneto, donna scomparsa, indagato marito. ANSA. Archiviato dall'originale. Consultato il 4 gennaio 2020.
  4. Mamma scomparsa a Padova: "Samira uccisa in casa", trovato l'oggetto che può provare il delitto. Il Mattino.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 4 gennaio 2020.
  5. Mamma scomparsa, le ultime novità sul misterioso caso di Samira. Il Gazzettino. Archiviato dall'originale. Consultato il 4 gennaio 2020.
  6. Caso Samira, Mohamed è vivo: il marito indagato per omicidio è all'estero. PadovaOggi. Archiviato dall'originale. Consultato il 4 gennaio 2020.
  7. Mohamed Barbri bloccato in pieno centro a Madrid. TGPadova.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 14 gennaio 2020.
  8. Mohamed interrogato non risponde, la sua tesi: "Ero in Spagna per cercare Samira". Il Gazzettino. Archiviato dall'originale. Consultato il 24 gennaio 2020.
  9. Scomparsa Samira, rinvio a giudizio per Mohamed: resterà in carcere. LettoQuotidiano.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 27 luglio 2020.
  10. Samira scomparsa da un anno, per la figlia ancora attesa. Il Gazzettino. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 ottobre 2020.
  11. Sparizione di Samira, partito il processo al marito. RovigoOggi.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 30 gennaio 2021.
  12. Omicidio Samira, il marito condannato all'ergastolo. Uccisa per "la vita alla occidentale". ilgiorno.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 19 giugno 2021.
  13. Omicidio di Samira. Due schiaffi dalla moglie in mezzo alla piazza: per questo Mohamed l'ha uccisa. Il Gazzettino. Archiviato dall'originale. Consultato il 30 settembre 2021.
  14. Samira soffocata in casa dal marito: le motivazioni dell'ergastolo a Barbri. TgPadova Telenuovo. Archiviato dall'originale. Consultato il 30 settembre 2021.
FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.