Il femminicidio di Teresa Lanfranconi a Mariano Comense

Vittima:
Teresa Lanfranconi
Killer:
Giovanni Gambino
Località:
Mariano Comense
Data:
18 giugno 2003
Uno scorcio del Santuario della Madonna di San Rocco a Mariano Comense

Uno scorcio del Santuario della Madonna di San Rocco a Mariano Comense (di VRarts, licenza CC BY-SA 4.0)

Voce su Teresa Lanfranconi

Uno scorcio del Santuario della Madonna di San Rocco a Mariano Comense

Uno scorcio del Santuario della Madonna di San Rocco a Mariano Comense (di VRarts, licenza CC BY-SA 4.0)

Teresa Lanfranconi, 16 anni, fu trovata morta nel tardo pomeriggio del 18 giugno 2003 lungo una strada di Mariano Comense in provincia di Como.‍[1][2] Poco prima, mentre passeggiava di ritorno a casa, fu avvicinata da un individuo e aggredita a coltellate in seguito a un tentativo di violenza sessuale.

Due giorni dopo fu fermato un giovane originario di Anzano del Parco (Como). Si trattava di Giovanni Gambino, 19 anni, rintracciato a Gardaland su segnalazione dei genitori che ne avevano denunciato la scomparsa da alcuni giorni.‍[3] Il ragazzo aveva con sé il cellulare della vittima. Interrogato dagli inquirenti, si avvalse della facoltà di non rispondere, ma numerosi furono i riscontri delle indagini che riuscirono a inchiodarlo.

La mattina precedente all'aggressione fu sorpreso mentre si trovava abusivamente all'interno di un complesso scolastico a pochi passi dal luogo dove la sedicenne fu accoltellata. I bidelli della struttura chiamarono i Carabinieri che lo condussero in caserma, ma poche ore dopo fu rilasciato. Le immagini delle telecamere di videosorveglianza nelle stazioni ferroviarie della zona avevano filmato in serata la sua fuga.‍[4][5]

Gambino era già noto alle forze dell'ordine per aver ricevuto, nei mesi precedenti, denunce per violenza sessuale.‍[6][7] Il giovane fu condannato in primo grado a 18 anni di reclusione. In Corte d'Appello la pena fu ridotta a 17 anni.‍[8]

Note

  1. Uccisa a Como studentessa di 17 anni. la Repubblica · Archiviato dall'originale.
  2. Como, studentessa uccisa dopo tentata violenza. Corriere.it · Archiviato dall'originale.
  3. Fermato per l'omicidio di Teresa. Il procuratore: "È l'assassino". la Repubblica · Archiviato dall'originale.
  4. Teresa poteva essere salvata. La rabbia della famiglia. la Repubblica · Archiviato dall'originale.
  5. "Eravamo in due quando Teresa fu uccisa". Corriere.it · Archiviato dall'originale.
  6. Quel giorno molestò anche me poi disse: o mi chiami o mi denunci. la Repubblica · Archiviato dall'originale.
  7. L'altra ragazza aggredita: "Aveva minacciato di tagliarmi la gola se non lo lasciavo fare". Corriere.it · Archiviato dall'originale.
  8. Teresa dieci anni dopo. Il killer fuori dal carcere. La Provincia di Como · Archiviato dall'originale.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.