Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Borgo d'Anaunia. Non accetta la separazione e tenta di strangolare la ex con una corda.

Immagine della notizia (Immagine di Syrio su it.wikipedia.org — CC BY-SA 4.0)

Borgo d'Anaunia. Non accetta la separazione e tenta di strangolare la ex con una corda.

Lei aveva intenzione di separarsi, ma lui non lo accettava. Così ha tentato di strangolarla con una corda ma è stato arrestato dai Carabinieri per tentato omicidio. Sarebbe questo il movente alla base dell'aggressione avvenuta a Borgo d'Anaunia (Trento). Era da alcune settimane che i Carabinieri della Compagnia di Cles seguivano attentamente la situazione.

L'uomo, un 40enne, ha iniziato a comportarsi in modo strano e a condividere con alcuni conoscenti l'intenzione di procurarsi armi da fuoco e di vendicarsi con la donna, che è stata anche minacciata. Lo stesso individuo è stato anche più volte perquisito dai Carabinieri ma senza esito.

L'autorità giudiziaria di Trento, nel frattempo, ha emesso un divieto di avvicinamento alla donna, misura che i Carabinieri - precisa una nota dell'Arma - non hanno fatto nemmeno in tempo a notificare perché il giorno stesso l'uomo ha raggiunto la moglie sul luogo di lavoro e ha tentato di strangolarla con una corda.

Le urla della vittima hanno attirato altre persone e così il 40enne è scappato. Sul posto sono rapidamente intervenute le pattuglie delle Stazioni di Novella e Borgo d'Anaunia e quelle del Nucleo operativo e Radiomobile di Cles, che lo hanno rintracciato e fermato. L'uomo, oltre alla corda con cui ha cercato di strangolare la moglie, aveva con sé un grosso coltello da cucina, una bottiglia di acido muriatico ed una di benzina, un paio di manette ed uno spray antiaggressione.

Il fatto è accaduto lo scorso sabato e l'altro ieri l'uomo è stato arrestato in esecuzione di una misura cautelare in carcere emessa dal Gip di Trento su richiesta della Procura, che ha diretto le indagini dei Carabinieri con la massima celerità.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.