Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Il femminicidio di Franca Fava e Fiorella Sandre a Castagnole di Paese

Vittime:
Franca Fava e Fiorella Sandre
Presunto killer:
Sergio Miglioranza
Località:
Castagnole di Paese
Data:
10 giugno 2020
Foto della Chiesa parrocchiale di San Martino Vescovo a Paese, in provincia di Treviso, dove sono stati celebrati i funerali di Franca Fava e Fiorella Sandre
Foto della Chiesa parrocchiale di San Martino Vescovo a Paese, in provincia di Treviso, dove sono stati celebrati i funerali di Franca Fava e Fiorella Sandre (di Threecharlie, licenza CC BY-SA 4.0)

Le signore Franca Fava, 68 anni, e Fiorella Sandre, 74 anni, sono morte nella notte tra il 9 e il 10 giugno 2020 in seguito a un incendio sviluppatosi nell'abitazione in cui risiedevano a Castagnole, frazione del comune di Paese in provincia di Treviso.‍[1]

Foto della Chiesa parrocchiale di San Martino Vescovo a Paese, in provincia di Treviso, dove sono stati celebrati i funerali di Franca Fava e Fiorella Sandre
Foto della Chiesa parrocchiale di San Martino Vescovo a Paese, in provincia di Treviso, dove sono stati celebrati i funerali di Franca Fava e Fiorella Sandre (di Threecharlie, licenza CC BY-SA 4.0)

Entrambe condividevano la casa insieme a Sergio Miglioranza, 70 anni, rispettivamente marito della sessantottenne e amico della settantaquattrenne. Le due donne occupavano il piano terra perché avevano problemi fisici che non le permettevano di salire le scale, mentre l'uomo si era stabilito al piano superiore.

Miglioranza era riuscito a trarsi in salvo. Le due anziane invece, rimaste intrappolate all'interno, sono state avvolte dalle fiamme e morte carbonizzate. Nel rogo hanno perso la vita anche due dei tre cani della famiglia. Ad allertare telefonicamente i soccorsi era stata la signora Sandre intorno all'una di notte. Le forze dell'ordine e i Vigili del Fuoco intervenuti sul posto non hanno potuto fare nulla salvare le vittime. Miglioranza, leggermente intossicato, è stato trasportato dal personale sanitario in ospedale dove ha ricevuto le cure del caso.

I due coniugi avevano un figlio che perse le vita nel 1999, a 23 anni, a causa di un incidente sul lavoro. Fiorella Sandre era una conoscente della coppia da anni ed era stata ospitata nell'abitazione da diversi mesi.‍[2] In seguito al drammatico episodio, la Procura di Treviso ha aperto un fascicolo d'inchiesta iscrivendo nel registro degli indagati il signor Miglioranza.‍[3] Le risultanze investigative avrebbero accertato che il rogo era stato appiccato intenzionalmente.

Il 5 marzo 2021, su richiesta della Procura, il giudice per le indagini preliminari ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico del settantenne con le accuse di incendio doloso e omicidio volontario. Varie le aggravanti contestate, tra cui la premeditazione del delitto e l'aver appiccato il rogo su un edificio abitato e con abuso di relazioni domestiche. L'uomo, secondo le ricostruzioni degli inquirenti, avrebbe causato di proposito l'incendio con l'obiettivo di riscattare il premio assicurativo per i danni alla casa e per la morte delle due donne. L'importo da incassare ammonterebbe a circa 950 mila euro.‍[4]

Miglioranza, interrogato poco dopo i fatti, sostenne che durante il rogo era riuscito a scappare attraverso una scala esterna. Le indagini però avrebbero appurato che, mentre le fiamme iniziarono a divampare, l'anziano era già fuori dall'abitazione e tutte porte della casa furono bloccate appositamente per non far uscire le vittime.‍[5][6] Dopo l'arresto, si è proclamato innocente durante il colloquio con i propri legali.‍[7][8]

Nell'interrogatorio di garanzia di fronte al gip, si è avvalso della facoltà di non rispondere.‍[9] Nei suoi confronti è stata confermata la custodia cautelare.‍[10] Tuttavia, nelle settimane successive lo stesso giudice, in considerazione del peggioramento delle condizioni di salute dell'uomo e lo stress determinato dall'ambiente carcerario, ha revocato il provvedimento e disposto gli arresti domiciliari.‍[11]

Note

  1. Casa distrutta da un incendio, trappola mortale per due donne. TrevisoToday. Archiviato dall'originale. Consultato il 5 marzo 2021.
  2. Fiorella, donna generosa in quella casa soltanto per aiutare l'amica malata. La Tribuna Di Treviso. Archiviato dall'originale. Consultato il 7 marzo 2021.
  3. Rogo di Castagnole, la Procura indaga per omicidio colposo. TrevisoToday. Archiviato dall'originale. Consultato il 5 marzo 2021.
  4. Arrestato per duplice omicidio, aveva dato alle fiamme la casa con dentro la moglie e un'amica morte nell'incendio. Qdpnews.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 5 marzo 2021.
  5. Morte bruciate in casa: arrestato il marito. Voleva i 950 mila euro dell'assicurazione. La Tribuna Di Treviso. Archiviato dall'originale. Consultato il 7 marzo 2021.
  6. Trappola mortale per moglie e amica: voleva i soldi dell'assicurazione. TrevisoToday. Archiviato dall'originale. Consultato il 5 marzo 2021.
  7. Moglie e amiche arse vive, la difesa: "Non sono stato io". TrevisoToday. Archiviato dall'originale. Consultato il 7 marzo 2021.
  8. Killer per incassare un milione di polizza. La difesa: "Non sono stato io". Il Gip: "Mente criminale". Il Gazzettino. Archiviato dall'originale. Consultato il 7 marzo 2021.
  9. Rogo di Castagnole, Miglioranza viveva con il fratello in Borgo Capriolo. TrevisoToday. Archiviato dall'originale. Consultato il 7 marzo 2021.
  10. Incendio di Castagnole, non risponde al giudice. Oggitreviso. Archiviato dall'originale. Consultato il 7 marzo 2021.
  11. Rogo di Paese, Sergio Miglioranza va ai domiciliari. TrevisoToday. Archiviato dall'originale. Consultato il 26 marzo 2021.
FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.