Il femminicidio di Marielle Soethe a Pistrino di Citerna

Vittima:
Marielle Soethe
Presunto killer:
Cristian Francu
Località:
Pistrino di Citerna
Data:
1 dicembre 2022
Uno scorcio di Citerna in provincia di Perugia

Uno scorcio di Citerna in provincia di Perugia (di Lorenza Ceccomaster, licenza CC BY-SA 3.0)

Voce su Marielle Soethe

Marielle Soethe, 70 anni, fu trovata morta il 1º dicembre 2022 all'interno dell'abitazione in cui risiedeva a Pistrino, frazione di Citerna, un piccolo comune dell'alta Valle Tiberina in provincia di Perugia.‍[1]

Uno scorcio di Citerna in provincia di Perugia

Uno scorcio di Citerna in provincia di Perugia (di Lorenza Ceccomaster, licenza CC BY-SA 3.0)

La donna, vedova di origini tedesche che viveva in Altotevere da oltre 20 anni, non aveva dato più notizie di sé da almeno una settimana, tanto da allarmare un'amica coetanea che, dopo i vani tentativi di mettersi in contatto con lei, aveva deciso di rivolgersi alle forze dell'ordine.

Di seguito era avvenuto il ritrovamento del corpo senza vita della vittima, con il volto tumefatto e riverso sul pavimento dell'appartamento. L'autopsia aveva confermato la prima ipotesi di una violenta ed efferata aggressione ai danni della settantenne.‍[2] Inoltre il fatto che nessun infisso dell'abitazione presentasse segni di effrazione, fece pensare all'eventualità che la donna conoscesse il proprio assassino e gli avesse acconsentito di entrare in casa.‍[3]

Nei mesi successivi un vicino di casa, Cristian Francu, 50 anni, incensurato, fu iscritto nel registro degli indagati, senza nessuna misura restrittiva a proprio carico. L'uomo era originario della Romania, ma viveva da diversi anni in Italia. Secondo le ricostruzioni, l'indagato e la vittima si conoscevano. Negli anni precedenti, quando era ancora vivo il marito della donna, ci sarebbe stata una collaborazione lavorativa tra il cinquantenne e la signora Soethe.‍[4][5]

Quasi un anno dopo il delitto, il 20 novembre 2023, arrivò la svolta con l'esecuzione della misura di custodia cautelare in carcere a carico dello stesso indagato. Secondo gli accertamenti degli investigatori, coordinati dalla Procura di Perugia, l'omicidio sarebbe stato compiuto il 25 novembre 2022, circa una settimana prima del ritrovamento del cadavere.

Il lavoro degli inquirenti permise di raccogliere vari elementi indizianti che avevano corroborato la tesi secondo la quale l'uomo, conosciuto dalla settantenne, sarebbe entrato nell'appartamento con il suo consenso e, all'esito di una violenta aggressione, anche di natura sessuale, ne avrebbe cagionato la morte. Gli accertamenti tecnici confermarono il fatto che l'uomo si trovasse nei pressi del luogo del delitto nella fascia oraria in cui si verificò l'accaduto.‍[6][7]

Francu fu anche intercettato da cimici, installate in casa sua dalle forze dell'ordine, che lo avrebbero registrato mentre parlava in varie occasioni con la moglie di dettagli della scena del crimine che solo chi aveva visto il luogo del delitto poteva conoscere. L'esame delle tracce biologiche repertate dagli investigatori avrebbe persino rilevato il DNA del cinquantenne sotto le unghie della vittima.‍[8] Tali elementi portarono così alla richiesta di arresto, poi accolta dal giudice per le indagini preliminari.‍[6][7]

In seguito all'esecuzione della misura di custodia cautelare, l'uomo respinse tutte le accuse, professandosi innocente e ribadendo di aver conosciuto la signora Soethe soltanto per collaborare, insieme alla moglie (del tutto estranea ai fatti), al negozio di abbigliamento online gestito dalla settantenne.‍[8] Il successivo 24 novembre, nel corso dell'interrogatorio di garanzia, Francu si avvalse della facoltà di non rispondere, pur continuando a proclamarsi innocente.‍[9] Il giudice per le indagini preliminari dispose la permanenza in carcere per l'indiziato.

Il legale della difesa chiese per il proprio assistito una misura alternativa al carcere per motivi di salute, ma il giudice rinviò l'istanza al centro medico del carcere Capanne di Perugia per una valutazione medica approfondita sulle condizioni dell'uomo. Le indagini rinvennero anche, sulla mano della vittima, il DNA di una seconda persona che però non fu identificata. Tale elemento, secondo la difesa del cinquantenne, implicava che le accuse mosse dagli inquirenti fossero frutto di deduzioni azzardate e di testimonianze di cui andava valutata l'attendibilità.‍[10]

Nell'aprile del 2024 la Procura di Perugia chiuse le indagini e chiese il rinvio a giudizio per l'indagato. Secondo quanto ricostruito dalla pubblica accusa, l'uomo avrebbe costretto la vittima a subire atti sessuali con violenza o minaccia. L'omicidio sarebbe avvenuto "con pugni e calci, così da atterrare la donna e metterla nelle condizioni di non poter reagire all'aggressione, continuando poi ad infierire su di lei afferrandola e colpendola in modo cruento al volto, al torace e agli arti, fino a schiacciarne brutalmente il torace sotto le proprie suole".‍[11]

Note

  1. Donna trovata morta, in casa nessun segno di effrazione. Volto tumefatto e persiane, è giallo. Tuttoggi.info · Archiviato dall'originale. Consultato il 20 novembre 2023.
  2. Mariel, uccisa dalle botte al volto e sul corpo. la Nazione · Archiviato dall'originale. Consultato il 20 novembre 2023.
  3. Donna morta in casa: è omicidio. RaiNews · Archiviato dall'originale. Consultato il 20 novembre 2023.
  4. Omicidio di Pistrino, la svolta. Indagato un cinquantenne: è un vicino di casa di Mariel. la Nazione · Archiviato dall'originale. Consultato il 20 novembre 2023.
  5. Omicidio di Mariel Soethe, indagato un cinquantenne, è un vicino di casa. Umbriajournal · Archiviato dall'originale. Consultato il 20 novembre 2023.
  6. a b Violentata e uccisa in casa: arrestato il presunto omicida di Marielle Soethe. umbriaON · Archiviato dall'originale. Consultato il 21 novembre 2023.
  7. a b Donna uccisa fu vittima violenta aggressione anche sessuale. ANSA · Archiviato dall'originale. Consultato il 20 novembre 2023.
  8. a b Femminicidio Pistrino, vicino di casa "incastrato" da intercettazioni, gps e DNA. Attesa per l'interrogatorio. Tuttoggi.info · Archiviato dall'originale. Consultato il 23 novembre 2023.
  9. Si proclama innocente arrestato per donna uccisa in Umbria. ANSA · Archiviato dall'originale. Consultato il 24 novembre 2023.
  10. Omicidio di Pistrino, resta in cella il 50enne arrestato per la morte di Marielle Soethe. PerugiaToday · Archiviato dall'originale. Consultato il 28 novembre 2023.
  11. Uccisa a calci e pugni dopo la violenza sessuale, la Procura chiede il processo per il vicino di casa. PerugiaToday · Archiviato dall'originale. Consultato il 23 aprile 2024.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.