Il femminicidio di Anna Costanzo a Bari

Vittima:
Anna Costanzo
Killer:
Alessandro Angelillo
Località:
Bari
Data:
11 luglio 2009

Truccatrice del teatro Petruzzelli di Bari, trovata morta a 50 anni, all'interno della vasca da bagno della sua abitazione del rione San Girolamo di Bari, nella notte tra il 10 e l'11 luglio 2009.

L'autopsia stabilì che fu picchiata e strangolata, prima di essere poi annegata dal suo aguzzino. L'ex compagno Alessandro Angelillo, 33 anni, venne inizialmente indagato a piede libero, ma il successivo mese di novembre fu arrestato. Dalle risultanze investigative emerse che la vittima era stata perseguitata con l'ausilio di falsi profili social. Dopo il delitto, l'uomo tentò di depistare le indagini inscenando un omicidio a sfondo sessuale.

Angelillo confessò per la prima volta di essere stato l'assassino della donna durante il processo in Appello: la uccise perché lei rifiutò le continue richieste di tornare a stare insieme a lui. Condannato in primo grado a 30 anni, la pena è stata successivamente ridotta in via definitiva a 16 anni di reclusione, escludendo l'aggravante della crudeltà.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.