Il femminicidio di Carmela Cerillo a Feletto Umberto di Tavagnacco

Vittima:
Carmela Cerillo
Killer:
Salvatore Guadagno
Località:
Feletto Umberto di Tavagnacco
Data:
25 aprile 2010

Uccisa a 38 anni dal marito Salvatore Guadagno, di un anno più grande di lei. L'aggressione mortale avvenne nel tardo pomeriggio del 25 aprile 2010 nell'abitazione della coppia a Feletto Umberto, frazione principale di Tavagnacco in provincia di Udine.

Il trentanovenne strangolò la moglie, soffocandola fino a farle perdere la vita. Dopo aver compiuto il delitto, fu lo stesso uomo a telefonare alle forze dell'ordine, ammettendo il proprio gesto. Nell'interrogatorio di fronte agli inquirenti rese una piena confessione, specificando di aver agito per gelosia. A suo dire, la donna aveva una relazione extraconiugale.

Carmela e Salvatore erano originari della provincia di Napoli. Dalla loro relazione erano nati due figli. Negli ultimi tempi i rapporti fra loro due si erano fatti sempre più tesi. La trentottenne sarebbe anche stata vittima di maltrattamenti in famiglia scaturiti dalla forte gelosia dell'uomo, nonostante non fossero state presentate denunce formali. La donna per questi motivi aveva abbandonato l'abitazione un mese prima della tragedia, salvo poi ripensarci e ritornare a convivere con lui.

Guadagno è stato condannato in via definitiva a 18 anni di reclusione. Purtroppo la stessa sorte della vittima è toccata anche alla madre della stessa nel 1973. Annamaria De Concilio fu uccisa dal coniuge Raffaele Cerillo. Quest'ultimo scontò 16 anni di carcere.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.