Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Livorno. Omicidio Franca Franchini. La vittima era malata da tempo. La confessione del marito: "Non ce la facevo più".

Immagine della notizia (Miniatura di Notafly su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Livorno. Omicidio Franca Franchini. La vittima era malata da tempo. La confessione del marito: "Non ce la facevo più".

Enrico Chiellini, 80 anni, ha accoltellato a morte la moglie di 76 anni, Franca Franchini, malata e semi inferma. Lui doveva essere operato al cuore. La paura di non farcela avrebbe armato la sua mano. Questo avrebbe detto agli investigatori. La fatale aggressione è avvenuta sabato sera, poco prima delle ore 21.00 nell'abitazione della coppia a Livorno.

L'uomo ha afferrato un coltello e ha colpito due volte la vittima al torace. In seguito ha chiamato al telefono il figlio che ha subito allertato il 112. Un pianto disperato aveva scosso i vicini che abitano sul pianerottolo dello stesso condominio: "Pensavamo che Franca fosse caduta di nuovo. Così come è successo altre volte abbiamo pensato che servisse aiuto. Invece Franca era morta...".

Lei ed Enrico avevano problemi di salute - continuano i vicini - ma erano entrambi pensionati con un figlio che li seguiva pur non vivendo con loro. Insomma, non pensavamo che la situazione fosse così disperata".

Secondo altri conoscenti, Enrico Chiellini "era prossimo ad operarsi al cuore. Era lui a occuparsi della moglie semi-inferma, che spesso cadeva in casa. Forse il timore che qualcosa potesse andare storto durante l'operazione aveva gettato nello sconforto la donna. Il marito, scoraggiato dalla situazione, potrebbe avere avuto un tracollo psicologico...".

Nel corso dell'interrogatorio in caserma l'80enne ha confessato il delitto. L'accusa è di omicidio volontario. Il magistrato ha disposto l'arresto ai domiciliari in una struttura protetta.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.