Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Il femminicidio di Anna Carusone a Bellona

Vittima:
Anna Carusone
Killer:
Davide Mango
Località:
Bellona
Data:
22 gennaio 2018
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+

Anna Carusone, 45 anni, è stata uccisa da suo marito Davide Mango, 48 anni, il 22 gennaio 2018 a Bellona in provincia di Caserta.

L'uomo, ex guardia giurata, in preda a un raptus di follia durante il pomeriggio ha raggiunto un bar a pochi passi dalla sua abitazione e ha cominciato a sparare con un fucile. Ha ferito due persone: il barista e una signora di passaggio. Successivamente è salito nell'appartamento della palazzina dove risiedeva e ha assassinato sua moglie. Barricato in casa, è uscito sul balcone e ha iniziato a sparare all'impazzata. Le forze dell'ordine, avvertite dell'accaduto, hanno fatto sgomberare la zona antistante l'edificio.

I militari schierati di fronte all'abitazione hanno tentato di comunicare col quarantottenne, ma l'omicida è rimasto chiuso in casa per molte ore sparando dal balcone e gettando diversi oggetti giù in strada. Tutto è finito in serata, intorno alle 21, quando si è udito un ultimo sparo all'interno dell'appartamento. Gli agenti hanno fatto irruzione trovando l'uomo gravemente ferito. Si era sparato in testa ed è morto poco dopo. Nel bilancio finale, oltre a uccidere sua moglie, Mango ha ferito altre cinque persone.‍[1]

Note

  1. ^ Uccide la moglie e si barrica in casa per ore, poi si suicida con un colpo alla testa: follia nel casertano. Il Mattino. Archiviato dall'originale.
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.