Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Il femminicidio di Daniela Cadeddu a Zeddiani

Vittima:
Daniela Cadeddu
Killer:
Giorgio Meneghel
Località:
Zeddiani
Data:
5 febbraio 2022
La Chiesa di Santa Maria Vergine Assunta a Cabras in provincia di Oristano dove sono stati celebrati i funerali della signora Daniela Cadeddu

La Chiesa di Santa Maria Assunta a Cabras in provincia di Oristano dove sono stati celebrati i funerali della signora Daniela Cadeddu (di Unukorno, licenza CC BY 4.0)

Voce su Daniela Cadeddu

Daniela Cadeddu, 51 anni, è stata uccisa dal marito Giorgio Meneghel, 53 anni, nel corso della mattinata del 5 febbraio 2022 all'interno dell'abitazione della coppia a Zeddiani in provincia di Oristano.‍[1]

La Chiesa di Santa Maria Vergine Assunta a Cabras in provincia di Oristano dove sono stati celebrati i funerali della signora Daniela Cadeddu

La Chiesa di Santa Maria Assunta a Cabras in provincia di Oristano dove sono stati celebrati i funerali della signora Daniela Cadeddu (di Unukorno, licenza CC BY 4.0)

In un primo momento si era diffusa la notizia che la donna fosse stata aggredita al culmine di un violento litigio. Successivamente l'ispezione del medico legale aveva confermato che la vittima era stata uccisa nel sonno, dopo essere stata colpita almeno due volte alla testa con un martello.‍[2][3] Meneghel aveva poi telefonato al 112, rivelando di aver tolto la vita alla compagna. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Oristano che hanno bloccato e accompagnato l'uomo in caserma.‍[4]

I coniugi vivevano da separati in casa, entrambi nello stesso stabile, ma in appartamenti diversi. Tuttavia i rapporti sarebbero stati sereni. Non risultavano segnalazioni alle forze dell'ordine di vessazioni, violenze o maltrattamenti pregressi. La signora Cadeddu era originaria di Cabras (Oristano), mentre il cinquantatreenne era un noto imprenditore agricolo che operava nel vicino comune di Baratili.‍[5]

La Chiesa della Madonna delle Grazie a Zeddami, conosciuta in paese anche come Chiesa di Sant'Antonio da Padova

La Chiesa della Madonna delle Grazie a Zeddami, conosciuta in paese anche come Chiesa di Sant'Antonio da Padova (di Pianti Sergio, pubblicata su Wikimapia.org)

Meneghel aveva confessato il delitto nell'interrogatorio in caserma dinanzi al pubblico ministero titolare delle indagini. L'imprenditore avrebbe riferito agli inquirenti di essere affetto da problemi di salute e vivere negli ultimi tempi un momento difficile dal punto di vista economico, con numerosi debiti a cui non riusciva a sostenere.‍[6] Al termine delle formalità di rito, l'uomo era stato sottoposto ad arresto e condotto in carcere con l'accusa di omicidio volontario.‍[7]

Nell'interrogatorio di garanzia il cinquantatreenne aveva ribadito la propria versione dei fatti, non fornendo un vero e proprio movente per il delitto. Il giudice per le indagini preliminari aveva convalidato l'arresto e disposto una nuova misura cautelare in carcere nei confronti del reo confesso.‍[8][9] Nei mesi successivi Meneghel era stato sottoposto a una perizia che aveva stabilito la capacità di intendere e di volere nel momento del delitto.‍[10]

Note

  1. Colpita alla testa e uccisa a Zeddiani. I Carabinieri portano in caserma l'ex marito della vittima. LinkOristano. Archiviato dall'originale. Consultato il 5 febbraio 2022.
  2. Femminicidio a Zeddiani, fatali per la vittima le martellate alla testa. La Nuova Sardegna. Archiviato dall'originale. Consultato il 7 febbraio 2022.
  3. Femminicidio di Zeddiani: l'autopsia conferma, Daniela uccisa a martellate mentre dormiva. LinkOristano. Archiviato dall'originale. Consultato il 7 febbraio 2022.
  4. Femminicidio a Zeddiani: Daniela Cadeddu è stata uccisa nel sonno. SardegnaLive. Archiviato dall'originale. Consultato il 5 febbraio 2022.
  5. Zeddiani, agricoltore uccide la moglie nel sonno a colpi di martello. L'Unione Sarda.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 5 febbraio 2022.
  6. Femminicidio a Zeddiani: la 51enne è stata uccisa nel sonno a martellate. Sardiniapost.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 5 febbraio 2022.
  7. Femminicidio nell'Oristanese: in carcere marito reo confesso. ANSA. Archiviato dall'originale. Consultato il 5 febbraio 2022.
  8. Femminicidio a Zeddiani, il reo confesso ammette le sue colpe al gip. Sardiniapost.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 9 febbraio 2022.
  9. Uccide moglie nel sonno, reo confesso ammette colpe a Gip. ANSA. Archiviato dall'originale. Consultato il 9 febbraio 2022.
  10. Femminicidio di Zeddiani, il perito: "Meneghel era lucido quando uccise la moglie". L'Unione Sarda.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 1º dicembre 2022.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.