Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Il femminicidio di Laura Pirri a Palermo

Vittima:
Laura Pirri
Presunto killer:
Sebastiano Iemmolo
Località:
Palermo
Data:
25 marzo 2017

Voce su Laura Pirri

Laura Pirri, 32 anni, rimase vittima di un incendio divampato il 7 marzo 2017 nell'abitazione dove risiedeva a Rosolini, comune della provincia di Siracusa.

Ricoverata in ospedale per le gravi ustioni subite, perse la vita il successivo 25 marzo nel reparto di rianimazione del nosocomio civico di Palermo.‍[1] Inizialmente l'episodio fu considerato un incidente domestico, così come aveva raccontato il marito della donna, Sebastiano Iemmolo, 36 anni, sostenendo l'accidentale esplosione di una bombola a gas.

Tuttavia le indagini degli inquirenti avevano permesso di ribaltare il quadro e scoprire la verità. La trentaduenne fu arsa viva dal marito sotto gli occhi del figlio della coppia di 9 anni. Lo stesso bambino rivelò alla nonna il delitto al quale aveva assistito, ma fu inizialmente convinto dal padre a testimoniare il falso.

Secondo le ricostruzioni investigative, Iemmolo aggredì la vittima gettandole addosso del liquido infiammabile al culmine di una lite generata per motivi economici in seguito alla mancata cessione di poche decine di euro. L'accaduto sarebbe stato l'ultimo di una serie di violenze messe in atto nei confronti della coniuge nel corso degli anni.‍[2]

Il 7 settembre 2017 il trentaseienne fu fermato per omicidio volontario aggravato dai futili motivi, maltrattamenti in famiglia, lesioni, incendio e calunnia. L'uomo si dichiarò innocente e respinse le accuse. Nel 2019 fu condannato all'ergastolo.‍[3] Il 28 agosto 2020, dopo un malore avuto in carcere, perse la vita nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Avola (Siracusa).‍[4]

Note

  1. Il cuore di Laura Pirri ha cessato di battere, troppo gravi le ustioni, disposta l'autopsia. Corriere Elorino. Archiviato dall'originale.
  2. Rosolini, morte Laura Pirri: arrestato il compagno per femminicidio, ecco l'audio delle intercettazioni. La Gazzetta Siracusana. Archiviato dall'originale.
  3. Uccise Laura Pirri per 20 euro, Sebastiano Iemmolo condannato all'ergastolo. Corriere Elorino. Archiviato dall'originale.
  4. È morto Sebastiano Iemmolo, era stato condannato all'ergastolo per il "femminicidio" di Laura Pirri. Corriere Elorino. Archiviato dall'originale.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.