Carpaneto. Omicidio Elisa Pomarelli. La Corte d'Assise di Piacenza ha condannato Massimo Sebastiani a 20 anni di reclusione.

Immagine della notizia (Miniatura di adirricor su Panoramio e Wikimedia Commons, licenza CC BY 3.0)

La Corte d'Assise di Piacenza ha condannato a 20 anni di reclusione Massimo Sebastiani, imputato per l'omicidio di Elisa Pomarelli, la 28enne originaria di Carpaneto Piacentino uccisa nelle campagne di Grottarello nell'agosto del 2019.

L'uomo aveva confessato il delitto, ammettendo di aver occultato il cadavere della vittima per giorni. Si era nascosto per settimane prima di essere rintracciato e arrestato dalle forze dell'ordine, indicando dove aveva abbandonato il corpo senza vita della giovane. I due erano amici e si frequentavano da mesi.

Sebastiani è stato processato in rito abbreviato, ottenendo lo sconto di un terzo della pena. La Procura aveva chiesto una condanna a 24 anni. Amareggiate la madre e la sorella della vittima che hanno commentato: "Non è stata fatta giustizia, meritava l'ergastolo. Elisa non tornerà più".

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.