Visualizza menu Visualizza campo di ricerca
Visualizza menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia precedente

Il femminicidio di Elisa Pomarelli a Sariano di Gropparello

Vittima:
Elisa Pomarelli
Killer:
Massimo Sebastiani
Località:
Carpaneto Piacentino
Ritrovamento:
Sariano di Gropparello
Data:
7 settembre 2019
Uno scorcio di Gropparello in provincia di Piacenza
Uno scorcio di Gropparello in provincia di Piacenza
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Uno scorcio di Gropparello in provincia di Piacenza
Uno scorcio di Gropparello in provincia di Piacenza

Elisa Pomarelli, 28 anni, è stata ritrovata morta il 7 settembre 2019 in un terreno della località di Costa, situata nella frazione di Sariano del comune di Gropparello in provincia di Piacenza.‍[1]

La donna era scomparsa dal 25 agosto insieme a un suo amico, Massimo Sebastiani, 45 anni, entrambi residenti a Carpaneto Piacentino. I due quel giorno erano usciti per andare a pranzo in una trattoria. Le ricerche condotte dai nuclei specializzati dei carabinieri si sono protratte per giorni senza riuscire a localizzarli, ma gli investigatori sono stati in grado di raccogliere sufficienti elementi per comprendere che l'uomo si stesse nascondendo perché responsabile della sparizione della ventottenne.‍[2] Il 31 agosto è stato formalmente indagato per omicidio volontario.‍[3] La svolta è avvenuta nel primo pomeriggio del 7 settembre quando, su segnalazione del signor Silvio Perazzi, padre di una ex compagna di Massimo Sebastiani, l'indiziato è stato catturato dai carabinieri a Gropparello.‍[4] Scortato in caserma, l'uomo ha collaborato con gli agenti e durante l'interrogatorio ha confessato di aver ucciso l'amica occultandone il cadavere. Nelle ore successive è stato lui stesso ad aiutare i militari nel ritrovamento della salma. Nei suoi confronti è stato emanato un provvedimento di custodia cautelare in carcere.‍[5][6] La notte seguente è stato arrestato anche Silvio Perazzi per favoreggiamento personale in omicidio. Costui avrebbe, secondo l'accusa, aiutato il killer durante la latitanza a eludere le ricerche.‍[7]

Foto di Carpaneto Piacentino
Foto di Carpaneto Piacentino (di Adirricor, licenza CC BY 3.0)

Secondo le ricostruzioni, il quarantacinquenne ha ucciso Elisa per un movente passionale.‍[8] Lui e la Pomarelli si frequentavano come amici da circa tre anni. Negli ultimi tempi gli incontri erano divenuti frequenti perché la donna lo aiutava in alcuni lavoretti e Sebastiani le dava una mancia. L'uomo, in un interrogatorio diffuso dalla stampa, ha ammesso di essersi innamorato di lei, nonostante Elisa in passato gli avesse riferito di essere omosessuale.‍[9] Quel 25 agosto, poco dopo aver lasciato la trattoria dove erano andati a pranzare insieme, i due sono stati ripresi da una telecamera di videosorveglianza posta in zona mentre entrano nella residenza del quarantacinquenne a Carpaneto Piacentino, in località Campogrande.‍[10][11] Proprio in quel luogo, all'interno di un pollaio, si è consumato il delitto, come descritto dall'uomo nell'interrogatorio di fronte agli inquirenti.

La Pomarelli gli rivelò di aver trovato un'altra occupazione e di non aver dunque più bisogno di incontrarsi così spesso con lui a differenza di quanto avvenuto sino ad allora. In quel momento il quarantacinquenne rimase deluso al punto da credere che tutto il tempo passato con lei fosse stato inutile, avendo vissuto nella la vana speranza di poter ottenere da lei qualcosa in più di una semplice amicizia Così sarebbe sorto il diverbio che è poi sfociato nell'uccisione della donna, strangolata da Sebastiani che ha sostenuto di non avere coscienza di cosa stesse succedendo in quei precisi istanti. In seguito l'uomo si è reso conto del folle gesto e ha cercato un modo per nascondere il cadavere.‍[9] Altre immagini registrate dalle telecamere lo hanno ripreso mentre trasportava il corpo esanime della donna in spalla, poi durante il pomeriggio ha vagato nelle zone circostanti con la sua auto. In quei frangenti ha abbandonato la salma della vittima in una scarpata. La sera è uscito con un'altra amica riferendole che per tutta la giornata non aveva mai visto Elisa. Nei giorni successivi, ha vegliato sul cadavere della ventottenne e per due notti ha anche dormito accanto al suo corpo.‍[8] Successivamente, per sbarazzarsene definitivamente, lo ha sepolto in una profonda buca, in un punto impervio non lontano dalla casa del suo conoscente Perazzi, dove si nascondeva.‍[12][13]

Il 10 settembre nell'interrogatorio di garanzia il quarantacinquenne ha ribadito la sua confessione davanti al giudice per le indagini preliminari e nei suoi confronti è stato convalidato l'arresto in carcere.‍[14] L'11 settembre anche Silvio Perazzi è stato ascoltato dal gip e per lui è stata eseguita la scarcerazione confermando l'arresto con l'obbligo di dimora. L'uomo ha dichiarato che Sebastiani si era nascosto nella mansarda della sua abitazione a Gropparello infiltrandosi tramite una porta finestra rimasta aperta, senza che lui ne fosse a conoscenza. Inoltre, quando aveva scoperto la sua presenza (il 7 settembre, giorno della cattura), si era subito attivato per avvisare i carabinieri.‍[15][4]

Note

  1. ^ Elisa ritrovata senza vita dopo il sopralluogo dei Carabinieri a Costa, località nei pressi di Sariano. Piacenza24. Archiviato dall'originale. Consultato l'8 settembre 2019.
  2. ^ Piacenza, oltre cento uomini cercano i due scomparsi. La Procura: "Sequestro di persona". Repubblica.it. Archiviato dall'originale. Consultato l'8 settembre 2019.
  3. ^ Scomparsi a Piacenza, Sebastiani indagato per omicidio e occultamento di cadavere. Il Messaggero. Archiviato dall'originale. Consultato l'8 settembre 2019.
  4. ^ a b "Sebastiani nascosto in mansarda all'insaputa di Perazzi" Scarcerato l'amico accusato di favoreggiamento". piacenzasera.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 12 settembre 2019.
  5. ^ Coppia scomparsa, arrestato Sebastiani: trovato il corpo di Elisa Pomarelli. Repubblica.it. Archiviato dall'originale. Consultato l'8 settembre 2019.
  6. ^ Scomparsi a Piacenza, Sebastiani confessa: "Elisa sepolta in un fosso". Il Messaggero. Archiviato dall'originale. Consultato l'8 settembre 2019.
  7. ^ Omicidio Elisa: arrestato anche il padre dell'ex compagna di Sebastiani. Repubblica.it. Archiviato dall'originale. Consultato l'8 settembre 2019.
  8. ^ a b Sebastiani: "Quando Elisa mi ha detto di vederci meno sono stato colpito da una scossa e l'ho uccisa. Ho dormito con lei due notti nel bosco portandole da bere". Libertà Piacenza. Archiviato dall'originale. Consultato il 12 settembre 2019.
  9. ^ a b L'interrogatorio di Sebastiani: "L'amicizia con Elisa non è servita a niente, era una farsa". piacenzasera.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 21 settembre 2019.
  10. ^ Massimo ha ucciso Elisa in preda a un raptus. Scoppia in lacrime: "Sono pentito". Un amico indagato per favoreggiamento. Piacenza24. Archiviato dall'originale. Consultato l'8 settembre 2019.
  11. ^ Elisa non voleva più vederlo. E Sebastiani continua a mentire: "Mi volevo ammazzare". Repubblica.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 9 settembre 2019.
  12. ^ Massimo scrive di una busta misteriosa: un affare li avrebbe potuti dividere e lui l'ha uccisa? IlPiacenza. Archiviato dall'originale. Consultato il 12 settembre 2019.
  13. ^ Massimo scrive di una busta misteriosa: un affare li avrebbe potuti dividere e lui l'ha uccisa? - Pagina 2. IlPiacenza. Archiviato dall'originale. Consultato il 12 settembre 2019.
  14. ^ Omicidio Pomarelli, Sebastiani confessa durante l'interrogatorio. L'HuffPost. Archiviato dall'originale. Consultato il 10 settembre 2019.
  15. ^ Terminato l'interrogatorio di Silvio Perazzi: arresto convalidato con obbligo di dimora. Ha lasciato il carcere nel primo pomeriggio. Libertà Piacenza. Archiviato dall'originale. Consultato il 12 settembre 2019.
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.