Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
NEWS 22/01 Servigliano. La piccola Jennifer era già morta diverse ore prima del rogo. La madre in carcere accusata di incendio doloso.
Visualizza la notizia precedente

Il femminicidio di Fortuna Bellisario a Miano di Napoli

Vittima:
Fortuna Bellisario
Killer:
Vincenzo Lopresto
Località:
Miano di Napoli
Data:
7 marzo 2019
Basilica di Santa Maria della Sanità a Napoli dove si sono svolti i funerali di Fortuna Bellisario
Basilica di Santa Maria della Sanità a Napoli dove si sono svolti i funerali di Fortuna Bellisario.
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Basilica di Santa Maria della Sanità a Napoli dove si sono svolti i funerali di Fortuna Bellisario
Basilica di Santa Maria della Sanità a Napoli dove si sono svolti i funerali di Fortuna Bellisario.

Fortuna Bellisario, 36 anni, è stata uccisa il 7 marzo 2019 da suo marito Vincenzo Lopresto, 41 anni.

Il delitto è avvenuto nella casa dove risiedeva la coppia, nel parco La Quadra del quartiere di Miano a Napoli. È stato lo stesso uomo a chiamare i soccorsi dopo aver constatato le condizioni critiche della coniuge. I sanitari giunti sul posto hanno provato a rianimare la vittima, ma non c'è stato nulla da fare. Il triste epilogo sarebbe avvenuto al culmine di una violenta lite. All'arrivo delle forze dell'ordine, Lopresto è stato arrestato con l'accusa di omicidio.

Fortuna aveva 3 figli, tutti minorenni di 7, 10 e 11 anni, che non hanno dovuto assistere ai momenti drammatici della sua morte essendo fuori insieme alla nonna.‍[1][2]

Note

  1. ^ Miano, donna trovata senza vita in casa dopo una lite: si indaga sul marito. Napoli Today. Archiviato dall'originale. Consultato l'11 marzo 2019.
  2. ^ Napoli, picchia la moglie e la uccide, poi chiama il 118: "Non respira più". Repubblica. Archiviato dall'originale. Consultato l'11 marzo 2019.
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.