Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Il femminicidio di Francesca Fantoni a Bedizzole

Vittima:
Francesca Fantoni
Killer:
Andrea Pavarini
Località:
Bedizzole
Data:
27 gennaio 2020
Foto della chiesa di Santo Stefano a Bedizzole in provincia di Brescia dove sono stati celebrati i funerali di Francesca Fantoni
Foto della chiesa di Santo Stefano a Bedizzole in provincia di Brescia dove sono stati celebrati i funerali di Francesca Fantoni (di Wolfgang Moroder, licenza CC BY-SA 3.0)

Francesca Fantoni, 39 anni, è stata trovata morta la mattina del 27 gennaio 2020 a Bedizzole in provincia di Brescia.‍[1]

Foto della chiesa di Santo Stefano a Bedizzole in provincia di Brescia dove sono stati celebrati i funerali di Francesca Fantoni
Foto della chiesa di Santo Stefano a Bedizzole in provincia di Brescia dove sono stati celebrati i funerali di Francesca Fantoni (di Wolfgang Moroder, licenza CC BY-SA 3.0)

A compiere la scoperta fu un Carabiniere che aveva notato il corpo senza vita della vittima, riverso a terra dietro un cespuglio, nel Parco dei Bersaglieri a pochi passi dalla piazza centrale del paese. La prima ispezione medico legale effettuata sul posto evidenziò sul cadavere diversi segni di violenza, tali da catalogare subito il caso come l'esito di un omicidio.‍[2][3]

La donna, residente nella stessa cittadina e conosciuta come Kekka, era invalida al 74% per disturbi emotivi e oligofrenia (assenza o ritardo di acquisizione delle abilità verbali impressive ed espressive).‍[4] Si era allontanata da casa nel tardo pomeriggio del precedente 25 gennaio. In serata risultò scomparsa e poco dopo la sua famiglia, non riuscendo più a mettersi in contatto con lei, ne denunciò la sparizione. Nel corso delle ricerche, il suo cellulare fu rinvenuto rotto il giorno seguente, domenica 26, nella piazza del paese, non molto distante dal luogo di ritrovamento del cadavere.

Poche ore dopo l'avvio delle indagini, nella stessa giornata del 27 gennaio, venne fermato un sospettato: Andrea Pavarini, 31 anni, un conoscente della vittima e già noto alle forze dell'ordine per precedenti episodi di molestie sessuali.‍[5] Lo stesso fu avvistato mentre si allontanava insieme alla vittima per recarsi nel parco dove era stato scoperto il corpo senza vita. I militari erano a conoscenza del fatto che, sei mesi prima, l'individuo avrebbe fatto proposte sessuali esplicite non solo a Francesca, ma anche alla sorella di lei.‍[6]

L'uomo venne inoltre ripreso da una telecamera di videosorveglianza, la sera in cui si consumò il delitto, con una felpa che fu poi trovata, nella sua abitazione, sporca di sangue e fango.‍[7][8] Nell'interrogatorio di fronte agli inquirenti, il trentunenne inizialmente respinse qualsiasi addebito, dichiarandosi estraneo alla vicenda. Ciò non evitò comunque il suo trasferimento in carcere con l'accusa di omicidio volontario.‍[9]

Il successivo 29 gennaio, durante l'udienza di convalida del fermo, Pavarini confessò le proprie responsabilità di fronte al giudice per le indagini preliminari, senza però fornire un movente.‍[10][11] A far crollare l'uomo, impiegato saltuariamente come giardiniere e padre di un bambino di tre mesi, furono i riscontri degli investigatori. Le tracce ematiche sulla sua felpa corrispondevano al profilo generico della vittima.

Il trentunenne fu inquadrato da una telecamera intorno alle ore 20.00 del 25 gennaio, in compagnia della vittima nei pressi di un bar di fronte al parco dove lei fu ritrovata cadavere. In quegli istanti lui aveva la felpa pulita. In seguito il telefono di Francesca smise di emettere segnali e Pavarini riapparve, inquadrato dalle telecamere di un altro bar, circa due ore dopo con la felpa sporca.‍[12] I gestori dello stesso locale notarono che era graffiato e aveva una mano fratturata.‍[6]

Nei suoi confronti il giudice convalidò il fermo e confermò le accuse precedentemente contestate.‍[13] Dall'esame autoptico emerse che la donna era stata violentata prima di essere uccisa. Nel corso dell'aggressione fu colpita a calci e pugni, ferita con un oggetto di plastica e infine strangolata.‍[14][15] Nei mesi successivi venne disposta sull'indiziato una perizia psichiatrica, volta a valutare la sua capacità di intendere e di volere nel momento del delitto.‍[16]

Secondo una consulenza di parte, Pavarini presentava una personalità con gravi distorsioni patologiche, grave immaturità e un infantile egocentrismo, tali da non escludere la totale incapacità mentale. Tuttavia, nel mese di luglio, la relazione del perito nominato dal Tribunale stabilì che il trentunenne era cosciente e lucido nel momento dell'aggressione mortale, essendo dunque consapevole di affrontare il processo.‍[17]

In autunno la Procura di Brescia chiuse le indagini a carico del trentunenne contestando i reati di omicidio volontario e violenza sessuale, entrambi con l'aggravante della crudeltà.‍[15] Nel mese di dicembre fu rinviato a giudizio.‍[4] Nel marzo del 2021 è iniziato il processo.‍[18][19]

Nel corso del dibattimento è emerso che Pavarini era ossessionato dal sesso. A suo carico erano già state presentate due denunce per episodi di molestie sessuali. In uno di questi, in particolare, l'imputato avrebbe importunato una donna abbassandosi i pantaloni davanti a lei mentre lui si trovava a bordo di un trattore. È stato poi ricostruito dalle testimonianze in aula che, la sera del 25 gennaio 2020, Pavarini si trovava in macchina con la moglie e il figlio. A un certo punto, con un pretesto, l'uomo si allontanò lasciando la coniuge e il bambino da soli per circa due ore. In quel frangente, il trentunenne aveva commesso il delitto.‍[20][21]

Note

  1. Ritrovata morta la 39enne scomparsa a Bedizzole. Brescia Settegiorni. Archiviato dall'originale. Consultato il 27 gennaio 2020.
  2. Francesca Fantoni è stata uccisa, dice il pm di Brescia. AGI. Archiviato dall'originale. Consultato il 27 gennaio 2020.
  3. Bedizzole, 39enne trovata morta in parco giochi: "Francesca è stata uccisa". ilgiorno.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 27 gennaio 2020.
  4. a b Bedizzole, da amico a spietato assassino: l'ha ammazzata per un rifiuto. ilgiorno.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 15 dicembre 2020.
  5. Denunciato da una donna, poi altre molestie: ombre terribili sul passato di Pavarini. BresciaToday. Archiviato dall'originale. Consultato il 4 febbraio 2020.
  6. a b Omicidio Fantoni: "Subito sospettato di Pavarini". ilgiorno.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 15 febbraio 2021.
  7. Delitto Fantoni, carabinieri: "Abiti sporchi di sangue in casa dell'indagato". QuiBrescia. Archiviato dall'originale. Consultato il 28 gennaio 2020.
  8. Omicidio di Francesca Fantoni: "A casa del ragazzo vestiti sporchi di sangue". BresciaToday. Archiviato dall'originale. Consultato il 28 gennaio 2020.
  9. Omicidio di Bedizzole, fermato un 32enne: a casa sua abiti sporchi di sangue. ilgiorno.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 28 gennaio 2020.
  10. Ha confessato l'omicida di Francesca Fantoni. Bresciaoggi.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 29 gennaio 2020.
  11. Ha ucciso una donna a botte nel Bresciano, l'omicida ha confessato. ANSA. Archiviato dall'originale. Consultato il 29 gennaio 2020.
  12. Bedizzole, un corteo e due raccolte fondi per Francesca. ilgiorno.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 30 gennaio 2020.
  13. Omicidio di Francesca Fantoni, Andrea Pavarini resta in cella. Giornale di Brescia. Archiviato dall'originale. Consultato il 31 gennaio 2020.
  14. L'autopsia: Francesca è stata violentata prima di essere uccisa. Giornale di Brescia. Archiviato dall'originale. Consultato il 31 gennaio 2020.
  15. a b Violentata, colpita con calci e pugni e infine strangolata: così è morta Francesca. BresciaToday. Archiviato dall'originale. Consultato il 18 ottobre 2020.
  16. Omicidio di Francesca, perizia psichiatrica sull'assassino. Giornale di Brescia. Archiviato dall'originale. Consultato il 26 aprile 2020.
  17. Picchiata, violentata e uccisa: "Capace di intendere e volere". Giornale di Brescia. Archiviato dall'originale. Consultato il 28 luglio 2020.
  18. "Ho ucciso Francesca, mi dispiace, ma tutti possono sbagliare". Giornale di Brescia. Archiviato dall'originale. Consultato il 26 marzo 2021.
  19. Uccise Francesca a Bedizzole: "Tanti fanno stupidate, io ho fatto questa". ilgiorno.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 26 marzo 2021.
  20. Mentre violentava e uccideva Francesca, moglie e figlioletto l'aspettavano in auto. BresciaToday. Archiviato dall'originale. Consultato il 27 marzo 2021.
  21. Francesca presa a calci e pugni in faccia, poi soffocata e stuprata: "Una cosa mai vista". BresciaToday. Archiviato dall'originale. Consultato il 16 aprile 2021.
FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.