Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Il femminicidio di Giuseppina Ponte a Lentini

Vittima:
Giuseppina Ponte
Presunto killer:
Antonino Zocco
Località:
Lentini
Data:
9 giugno 2020
Panorama dall'alto di Lentini. Sullo sfondo la piana di Catania e l'Etna, visti dalla strada che porta all'ingresso dell'area archeologica del Castellaccio.
Panorama dall'alto di Lentini. Sullo sfondo la piana di Catania e l'Etna, visti dalla strada che porta all'ingresso dell'area archeologica del Castellaccio (di Antreus93, licenza CC BY-SA 4.0).
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Panorama dall'alto di Lentini. Sullo sfondo la piana di Catania e l'Etna, visti dalla strada che porta all'ingresso dell'area archeologica del Castellaccio.
Panorama dall'alto di Lentini. Sullo sfondo la piana di Catania e l'Etna, visti dalla strada che porta all'ingresso dell'area archeologica del Castellaccio (di Antreus93, licenza CC BY-SA 4.0).

Giuseppina Ponte, 39 anni, è stata uccisa nella tarda mattinata di martedì 9 giugno 2020 a Lentini in provincia di Siracusa. Il delitto è avvenuto all'interno dell'abitazione dove la donna risiedeva, nel quartiere di Santa Mara Vecchia.

A togliere la vita alla trentanovenne è stato il convivente pensionato Antonino Zocco, 82 anni. Costui, al culmine di una violenta lite, ha impugnato una pistola e ha sparato due proiettili all'indirizzo della vittima.‍[1][2]

L'arma da fuoco utilizzata dall'uomo era illegalmente detenuta. Ad allertare i soccorsi sono stati alcuni vicini di casa che hanno sentito il rumore degli spari. I sanitari giunti sul posto hanno rinvenuto la trentanovenne esanime in una pozza di sangue. Inutile i tentativi di rianimarla, purtroppo aveva già perso la vita. I carabinieri hanno preso in custodia il pensionato che è stato accompagnato alla locale caserma per l'interrogatorio di fronte agli inquirenti. Nei suoi confronti è stato disposto il fermo con l'accusa di omicidio volontario.

La signora Giuseppina era originaria di Francofonte in provincia di Siracusa, ma si era trasferita a Lentini da qualche giorno per stare vicino all'ottantaduenne.‍[3] Zocco, durante l'interrogatorio in caserma, ha confessato il delitto e avrebbe raccontato di aver accolto in casa la donna perché lei aveva difficoltà economiche. Poi la mattina del 9 giugno l'uomo si sarebbe accorto di un ammanco di 50 euro e avrebbe accusato la convivente di averlo derubato.

Da quell'episodio sarebbe nato un furioso diverbio degenerato poi nell'omicidio.‍[4] La trentanovenne durante la lite si sarebbe riparata dietro a una porta. Nonostante ciò i colpi esplosi dall'uomo avrebbero trapassato la porta, arrivando a colpire la donna che è rimasta ferita a morte. L'11 giugno, tuttavia, Zocco nell'udienza di convalida del fermo non ha ribadito la propria confessione, avvalendosi della facoltà di non rispondere. Nei suoi confronti è stato convalidato il fermo disponendo la permanenza in carcere.

Dai primi accertamenti delle indagini, sarebbe emerso che la vittima e l'ottantaduenne avrebbero avuto una relazione sentimentale. I due si conoscevano da circa 4 anni. La donna avrebbe litigato in precedenza con un altro uomo, il suo ex compagno. Dopodiché il 5 giugno lei si era presentata a casa di Zocco per chiedere di essere ospitata.‍[5] L'autopsia ha confermato il decesso a causa dei colpi d'arma da fuoco che hanno leso gli organi interni della trentanovenne.‍[6]

Il seguente mese di luglio il giudice per le indagini preliminari di Siracusa ha disposto la scarcerazione dell'ottantaduenne in favore del trasferimento in una struttura di accoglienza.‍[7]

Note

  1. ^ Omicidio a Lentini, pensionato spara e uccide la giovane convivente. Nuovo Sud. Archiviato dall'originale. Consultato il 9 giugno 2020.
  2. ^ Omicidio a Lentini: 32enne uccisa a colpi di pistola, in stato di fermo l'82enne che la ospitava. SiracusaOggi.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 9 giugno 2020.
  3. ^ Lentini, donna uccisa a colpi di pistola. Ha confessato l'anziano che la ospitava. la Repubblica. Archiviato dall'originale. Consultato il 9 giugno 2020.
  4. ^ Omicidio a Lentini: Giuseppina Ponte uccisa per il furto di 50 euro. Giornale di Sicilia. Archiviato dall'originale. Consultato il 10 giugno 2020.
  5. ^ Femminicidio nel Siracusano, convalidato il fermo dell'indagato 82enne. Gazzetta del Sud. Archiviato dall'originale. Consultato l'11 giugno 2020.
  6. ^ Lentini, entrambi i proiettili hanno provocato la morte di Giuseppina Ponte. Web Live Television. Archiviato dall'originale. Consultato il 13 giugno 2020.
  7. ^ Donna assassinata per 50 euro, il gip di Siracusa scarcera l'anziano accusato di omicidio. BlogSicilia. Archiviato dall'originale. Consultato il 7 luglio 2020.
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.