Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Il femminicidio di Marinella Maurel ad Aquileia

Vittima:
Marinella Maurel
Killer:
Livio Duca
Località:
Aquileia
Decesso:
Udine
Data:
22 settembre 2020
Foto della Basilica di Santa Maria Assunta, uno dei monumenti più importanti di Aquileia in provincia di Udine
Foto della Basilica di Santa Maria Assunta, uno dei monumenti più importanti di Aquileia (di Asterisc, licenza CC BY-SA 3.0)
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Foto della Basilica di Santa Maria Assunta, uno dei monumenti più importanti di Aquileia in provincia di Udine
Foto della Basilica di Santa Maria Assunta, uno dei monumenti più importanti di Aquileia (di Asterisc, licenza CC BY-SA 3.0)

Marinella Maurel, 66 anni, è morta la sera del 22 settembre 2020 all'ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine. La donna era stata colpita con un coltello dal marito Livio Duca, 66 anni. La grave lesione subita in seguito all'aggressione aveva reso necessario il trasporto nel nosocomio, che però non è servito a tenere la donna in vita.‍[1][2]

L'episodio è avvenuto durante il pomeriggio all'interno dell'abitazione della coppia ad Aquileia, comune della Bassa Friulana in provincia di Udine. La signora Maurel, nel tentativo di sottrarsi alla violenza, ha percorso il cortile di casa per raggiungere la strada, ma ha perso i sensi accasciandosi a terra poco prima del cancello. I vicini, dopo aver sentito le sue forti grida di aiuto, hanno allertato i soccorsi. Un'infermiera dirimpettaia è accorsa sul posto cercando di rianimare l'anziana prima dell'arrivo dell'ambulanza. Anche il sindaco della cittadina, presente nella vicinanze, si è recato sul luogo del triste accaduto.

All'intervento del personale sanitario la sessantaseienne era ancora in vita, nonostante le sue condizioni fossero molto gravi. Dunque è stata trasportata all'ospedale di Udine dove i medici hanno tentato di salvarla. Purtroppo però nelle ore successive la signora non ce l'ha fatta a sopravvivere ed è deceduta. Fatale si è rivelato l'unico fendente sferrato alla base del collo, secondo quanto stabilito dall'esame autoptico.‍[3] Il marito intanto, nei momenti immediatamente seguenti all'aggressione, si era mostrato in stato confusionale, tanto che all'arrivo dei carabinieri nell'abitazione non ha opposto resistenza e si è consegnato ai militari che lo hanno condotto in caserma per essere ascoltato sulla vicenda.‍[4][5]

Lì il sessantaseienne, mentre attendeva il proprio legale che lo avrebbe dovuto assistere durante l'interrogatorio, è stato informato del decesso della moglie e ha avuto un attacco cardiaco. Prima di accasciarsi a terra, avrebbe detto di essere "un assassino". Si è reso dunque necessario l'intervento dei soccorsi sanitari. Duca è stato condotto prima all'ospedale di Udine, poi a quello di Palmanova, dove è stato ricoverato, fortunatamente non in pericolo di vita. In attesa del miglioramento delle sue condizioni di salute, l'uomo è stato piantonato e arrestato con l'accusa di omicidio.‍[6][7]

I resti del Foro Romano di Aquileia in provincia di Udine
Uno scorcio dei resti dell'antico Foro Romano di Aquileia in provincia di Udine (di Maurizio Moro5153, licenza CC BY-SA 4.0)

Poco chiare le motivazioni del gesto del sessantaseienne sulle quali hanno indagato i carabinieri della compagnia di Palmanova, coordinati dalla procura di Udine. Secondo la testimonianza di alcuni conoscenti, la convivenza fra i due coniugi sarebbe divenuta sempre più difficile nel corso degli ultimi due anni. Una situazione resa tra l'altro più complicata dal lockdown per la pandemia di Covid-19. Duca avrebbe anche vissuto una condizione di disagio per lo stato economico della famiglia, pur non essendoci particolari problemi finanziari. Una serie di frustrazioni che avrebbe riversato sulla moglie.‍[3] Non risultano tuttavia a carico dell'uomo denunce o precedenti per maltrattamenti in famiglia.

Dopo essersi stabilizzate le sue condizioni di salute, Duca è stato interrogato dal giudice per le indagini preliminari nell'ambito dell'udienza di convalida del fermo.‍[8] L'anziano si è avvalso della facoltà di non rispondere. Nei sui confronti il giudice ha disposto la custodia cautelare in carcere. Probabile che venga ordinata l'esecuzione di una perizia psichiatrica per accertare la capacità di intendere e di volere dell'indiziato durante la violenta aggressione che ha stroncato la vita della moglie.‍[9]

Note

  1. Uccide la moglie con una lama: ecco cosa è successo nella villetta di Aquileia. Il marito piantonato in ospedale. Il Messaggero Veneto. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 settembre 2020.
  2. Donna accoltellata dal marito dopo una lite, muore in ospedale. Il Gazzettino. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 settembre 2020.
  3. a b Marinella uccisa dal marito con un unico fendente. Il Messaggero Veneto. Archiviato dall'originale. Consultato il 28 settembre 2020.
  4. Lite termina nel sangue, donna muore accoltellata. Il Friuli. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 settembre 2020.
  5. Omicidio ad Aquileia: Marinella Maurel uccisa a coltellate dal marito. Nordest24. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 settembre 2020.
  6. Femminicidio di Aquileia, la comunità è senza parole. Il Friuli. Archiviato dall'originale. Consultato il 24 settembre 2020.
  7. Femminicidio di Aquileia, il marito 'sono un assassino'. Il Friuli. Archiviato dall'originale. Consultato il 24 settembre 2020.
  8. Omicidio di Aquileia, interrogato Livio Duca in ospedale. Telefriuli. Archiviato dall'originale. Consultato il 26 settembre 2020.
  9. Femminicidio di Aquileia, in carcere il marito. Il Friuli. Archiviato dall'originale. Consultato il 26 settembre 2020.
FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.