Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Pordenone. Scrisse di abusi in un tema a scuola: il compagno della madre la violentava. Il responsabile condannato a 5 anni di reclusione.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia (Miniatura di Geobia su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

In un tema a scuola aveva fatto riferimenti gli abusi che era costretta a subire già da tempo, perpetrati dal compagno della madre. Non un racconto dettagliato, ma l'insegnante si era comunque insospettita, facendo così scattare le indagini.

Ieri, 22 settembre 2020, il Tribunale di Pordenone, a termine del procedimento in rito abbreviato, ha condannato il responsabile a 5 anni di reclusione per violenza sessuale su minore

Gli abusi erano cominciati nel 2014, quando la ragazzina aveva 12 anni. Si sono poi protratti per un paio di anni, fino a quando la vicenda non è venuta allo scoperto. Nel tema di italiano, composto in terza media, la giovane parlava della vicenda in terza persona, ma la docente ha compreso che l'alunna stava raccontando un'esperienza personale.

Di fronte alle accuse, l'uomo si era difeso sostenendo che la vittima era consenziente.

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.