Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Rivarolo Canavese. Un pensionato di 83 anni uccide la moglie, il figlio disabile e la coppia di vicini, poi tenta di suicidarsi.

Immagine della notizia (Miniatura di NChetto su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

Quattro omicidi e un tentato suicidio. È quanto hanno scoperto nella notte di oggi, domenica 11 aprile 2021, i Carabinieri al quinto piano di un palazzo a Rivarolo Canavese in provincia di Torino.

A sparare è stato Renzo Tarabella, pensionato di 83 anni, che ha ucciso la moglie Rosaria Valovatto, 79 anni, il figlio disabile psichico Wilson Tarabella, 51 anni, e la coppia di proprietari dell'appartamento in cui abitava e residenti al piano di sopra, Osvaldo Dighera, 74 anni, e Liliana Heidempergher, 70 anni.

Quando ha visto i militari arrivare, l'uomo ha fatto fuoco contro sé stesso ed è stato poi trasportato all'ospedale Giovanni Bosco di Torino, dove si trova in condizioni gravissime e piantonato dai Carabinieri.

Le ragioni che hanno portato alla strage sono da accertare, gli investigatori stanno ascoltando vicini e parenti delle persone coinvolte. È verosimile che il gesto sia avvenuto alcune ore prima rispetto al ritrovamento, dato che è stata la figlia dei coniugi Dighera-Heidemperger a dare l'allarme, intorno a mezzanotte, perché da ore non sentiva i genitori.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.