Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Fiumicino. Un sottufficiale 53enne della Guardia di Finanza trovato morto insieme alla compagna di 43 anni. Ipotesi omicidio-suicidio.

Immagine della notizia (Miniatura di Pere Garcia su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Un brigadiere 53enne della Guardia di Finanza e la sua compagna, un'infermiera di dieci anni più giovane, sono stati trovati morti ieri pomeriggio, 14 aprile 2021, nella loro abitazione di Fiumicino (Roma), all'Isola Sacra.

Il drammatico avvenimento è stato scoperto dal fratello del sottufficiale, anche lui militare delle Fiamme gialle, e da altri colleghi che si sono precipitati nell'appartamento della coppia, preoccupati perché da ore nessuno dei due rispondeva al telefono. Secondo la prima ispezione del medico legale, il decesso potrebbe risalire alla tarda mattinata.

Quasi certo che si sia trattato di un omicidio-suicidio. A confermarlo ci sarebbe un biglietto rinvenuto all'interno dell'abitazione. A scriverlo sarebbe stata proprio la 43enne, madre di una bimba di 12 anni. Sembra che i due abbiano concordato insieme di togliersi la vita.

Una motivazione poco chiara sulla quale sono in corso le indagini dei militari. Fra le ipotesi più accreditate non vengono esclusi i problemi economici, nonostante i due avessero stipendi fissi. Entrambi erano usciti da due matrimoni, lui con il divorzio, lei invece era separata dal marito e padre dell'adolescente.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.