Visualizza menu
Visualizza menu Visualizza campo di ricerca

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia precedente

Il femminicidio di Francis Miracle a Cara di Mineo

Vittima:
Francis Miracle
Presunto killer:
Francis Bill
Località:
Cara di Mineo
Data:
1 gennaio 2018
Un'immagine dell'interno del CARA di Mineo scattata nel 2015
Un'immagine dell'interno del CARA di Mineo scattata nel 2015 (di OSCE Parliamentary Assembly, licenza CC BY-SA 2.0)
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Un'immagine dell'interno del CARA di Mineo scattata nel 2015
Un'immagine dell'interno del CARA di Mineo scattata nel 2015 (di OSCE Parliamentary Assembly, licenza CC BY-SA 2.0)

Francis Miracle è stata uccisa la sera del 1° gennaio 2018 nel suo alloggio del CARA (Centro accoglienza richiedenti asilo) di Mineo in provincia di Catania. La ventiseienne di origini nigeriane è stata sgozzata con un coltello rinvenuto accanto al suo corpo. Arrivata in Italia nel dicembre del 2016, era in attesa del riconoscimento dello status di rifugiata politica. Con lei vivevano i suoi due figli, di 8 e 6 anni, che però non hanno assistito ai drammatici momenti del delitto.‍[1][2]

Nei giorni seguenti è stato arrestato con l'accusa di omicidio volontario il compagno della donna: Francis Bill. L'uomo, trentenne originario del Mali, viveva nel nord Italia ed era sceso in Sicilia per fare visita alla vittima. Secondo le ricostruzioni, avrebbe ammazzato la ventiseienne al culmine di una violenta lite. Nel primo interrogatorio di fronte agli inquirenti, Bill non ha risposto, ma sul suo corpo sono stati individuati graffi e abrasioni, presumibilmente ricevuti durante la colluttazione con la compagna. Inoltre nella tasca dei pantaloni aveva un foglio con su scritto il nome della donna e dei suoi figli.‍[2][3]

Note

  1. ^ Tragedia al Cara di Mineo, nigeriana uccisa con un fendente alla gola: indaga la Polizia. BlogSicilia.it. Archiviato dall'originale.
  2. ^ a b La lite, l'omicidio, la fuga. Così è stato inchiodato l'assassino. Live Sicilia Catania. Archiviato dall'originale.
  3. ^ Sgozza la moglie dopo una terribile lite: fermato il presunto assassino del Cara Mineo (FOTO E VIDEO). BlogSicilia.it. Archiviato dall'originale.
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.