Visualizza menu Visualizza campo di ricerca
Visualizza menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia precedente

Il femminicidio di Angela Stefani a Salemi

Vittima:
Angela Stefani
Presunto killer:
Vincenzo Caradonna
Località:
Salemi
Data:
5 febbraio 2019
Uno scorcio panoramico di Salemi, provincia di Trapani, incentrato sul castello normanno
Uno scorcio panoramico di Salemi, provincia di Trapani, incentrato sul castello normanno (di GiacomoCostaPhoto, licenza CC BY-SA 3.0)
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+

Angela Stefani, 48 anni, originaria di Bologna e residente a Salemi in provincia di Trapani, è scomparsa nel mese di gennaio del 2019. La denuncia di sparizione è stata presentata il 5 febbraio 2019 da parte dell'ex marito Rosario Scianna, con il quale la vittima in passato aveva avuto due figli.‍[1]

Uno scorcio panoramico di Salemi, provincia di Trapani, incentrato sul castello normanno
Uno scorcio panoramico di Salemi, provincia di Trapani, incentrato sul castello normanno (di GiacomoCostaPhoto, licenza CC BY-SA 3.0)

Nei giorni seguenti il convivente ed ex compagno, Vincenzo Caradonna, 47 anni, è stato indagato dalla procura di Marsala per omicidio volontario e occultamento di cadavere. Il 18 febbraio l'uomo è stato interrogato dagli inquirenti, ma si è avvalso della facoltà di non rispondere.‍[2]

Il 23 ottobre il quarantasettenne è stato arrestato e condotto in carcere con le accuse di omicidio volontario, distruzione e occultamento di cadavere e detenzione di ordigni esplosivi. Secondo le indagini, l'uomo avrebbe ucciso la donna nell'appartamento in cui convivevano in seguito a una violenta aggressione. Lo stesso avrebbe successivamente tentato di bonificare il luogo del delitto nel tentativo di rimuoverne le impronte e depistare il lavoro degli investigatori. Nonostante ciò, dopo il sequestro dell'immobile, il Reparto Investigazioni Scientifiche è riuscito a rinvenire, durante un'ispezione sul posto, tracce ematiche della Stefani e altri elementi che hanno permesso di ricostruire la dinamica dell'accaduto. Il quarantasettenne avrebbe colpito la convivente con sei fendenti, poi ne avrebbe distrutto o nascosto il corpo.‍[3][4]

Note

  1. ^ Angela uccisa in salotto a coltellate. Adnkronos. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 ottobre 2019.
  2. ^ Angela Stefani scomparsa, si indaga per omicidio e occultamento di cadavere. ilrestodelcarlino.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 ottobre 2019.
  3. ^ Salemi, arrestato l'assassino di Angela Stefani. E' l'ex compagno. Repubblica.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 ottobre 2019.
  4. ^ Omicidio Stefani: ordigni esplosivi e tracce ematiche incastrano l'ex compagno. Newsicilia. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 ottobre 2019.
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.