Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Il femminicidio di Rossella Placati a Bondeno

Vittima:
Rossella Placati
Presunto killer:
Doriano Saveri
Località:
Bondeno
Data:
22 febbraio 2021
Foto del Santuario della Beata Vergine Lauretana della Pioppa a Ospitale, frazione di Bondeno (Ferrara), dove sono stati celebrati i funerali di Rossella Placati
Foto del Santuario della Beata Vergine Lauretana della Pioppa a Ospitale, frazione di Bondeno (Ferrara), dove sono stati celebrati i funerali di Rossella Placati (di Kirk39, licenza CC BY-SA 3.0)

Rossella Placati, 50 anni, è stata trovata morta la mattina del 22 febbraio 2021 nell'abitazione in cui risiedeva, in località Borgo San Giovanni, a Bondeno in provincia di Ferrara.‍[1][2]

La Chiesa di San Giovanni Battista, poco fuori dal centro di Bondeno, a pochi passi dal luogo del delitto
La Chiesa di San Giovanni Battista, poco fuori dal centro di Bondeno, a pochi passi dal luogo del delitto (su concessione di BeWeB - Beni Culturali Ecclesiastici in Web)

A dare l'allarme è stato il convivente della donna, Doriano Saveri, 45 anni, che si è recato alla locale stazione dei Carabinieri per riferire di aver scoperto il corpo esanime della vittima in casa, riversa sul pavimento, con del sangue alla testa. Vani i tentativi dei sanitari accorsi sul posto per rianimarla: era già deceduta.

Il corpo senza vita della cinquantenne sarebbe stato rinvenuto nei pressi di un camerino dell'appartamento, adibito a guardaroba, riverso sul pavimento e vestito con un accappatoio. Il medico legale ha evidenziato sul cadavere varie ferite al capo e lesioni d'arma da taglio al torace. La vittima sarebbe stata percossa con un oggetto contundente e accoltellata. Le armi utilizzate non sono state ritrovate, probabilmente gettate nei corsi d'acqua del circondario, tra cui il Panaro che scorre a pochi passi dall'abitazione.‍[3][4]

Interrogato dai Carabinieri, Saveri è stato considerato sin dall'inizio il principale e unico sospettato. Il quarantacinquenne ha fornito la propria versione dei fatti, spiegando che nel pomeriggio di domenica 21 febbraio si era allontanato dall'abitazione dopo aver avuto un litigio con la compagna. Rincasato in serata, è rimasto nell'appartamento per poi uscire alle prime luci dell'alba. Solo poche ore dopo, sempre in mattinata, ritornando in casa avrebbe scoperto il corpo esanime della donna.‍[5][6]

Una ricostruzione però valutata contraddittoria e lacunosa da parte degli inquirenti che, avendo raccolto una serie di gravi indizi di reato, hanno sottoposto Saveri a fermo di indiziato di delitto. Secondo i rilievi del medico legale, l'aggressione alla vittima sarebbe avvenuta nel corso della notte tra il 21 e il 22 febbraio, nell'arco temporale tra le 22 e le 3. Momenti in cui il convivente era in casa, ma lui ha negato il proprio coinvolgimento nel delitto precisando di averla trovata già cadavere la mattina seguente. Tuttavia, escludendo l'incidente domestico, l'ipotesi dell'irruzione nell'appartamento di uno sconosciuto non reggerebbe perché non sarebbero stati rilevati segni di effrazione.

La signora Placati era divorziata e madre di due figli di 32 e 27 anni, avuti da un precedente matrimonio. Lavorava allo stabilimento della Haemotronic, azienda biomedicale, con sede a Mirandola (Modena). Anche Saveri era separato con una figlia avuta da un precedente matrimonio. Impiegato come artigiano edile, aveva iniziato a convivere con la cinquantenne da circa un anno. Originario di San Giovanni in Persiceto (Bologna), da poco tempo aveva acquisito la residenza a Bondeno.‍[7][8]

Foto del Santuario della Beata Vergine Lauretana della Pioppa a Ospitale, frazione di Bondeno (Ferrara), dove sono stati celebrati i funerali di Rossella Placati
Foto del Santuario della Beata Vergine Lauretana della Pioppa a Ospitale, frazione di Bondeno (Ferrara), dove sono stati celebrati i funerali di Rossella Placati (di Kirk39, licenza CC BY-SA 3.0)

Secondo le ricostruzioni delle indagini, il rapporto fra i due era ormai incrinato da tempo, infatti vivevano da separati in casa: lui dormiva al piano terra, lei a quello superiore. Già dal precedente 8 febbraio lei lo aveva invitato a lasciare l'abitazione. L'uomo però non sapeva dove andare, così l'ormai ex compagna gli aveva concesso del tempo in attesa della ricerca di una nuova sistemazione.

Il cinquantenne durante il pomeriggio del 21 febbraio era uscito per incontrare più persone. Ma il suo comportamento sarebbe stato considerato sospetto in quanto, stando alle testimonianze, chi lo ha visto lo ha definito "disperato e rabbioso", con atteggiamenti altalenanti. Si era anche recato a casa della sorella della convivente "chiedendo scusa" e annunciando non meglio precisate conseguenze. Una condotta definita strana dalla stessa donna, che lo conosceva poco e con cui non aveva rapporti confidenziali.‍[9] Prima di rientrare nell'abitazione di Bondeno, sarebbe passato a Vigarano Mainarda (Ferrara) dalla ex moglie e dalla figlia.

L'aggressione alla vittima sarebbe poi avvenuta in casa, dopo le 22. Secondo le ipotesi delle indagini, il tutto sarebbe avvenuto al culmine di violenta colluttazione, scoppiata per una videocamera sottratta. La fatale lite sarebbe però soltanto l'ultima di una lunga serie, data la relazione ormai logora fra i due. Saveri, interrogato il successivo 26 febbraio dal giudice per le indagini preliminari, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Nei suoi confronti è stato convalidato il fermo ed è stata disposta la custodia cautelare in carcere con l'accusa di omicidio volontario aggravato dalla relazione affettiva.‍[10][11] Nell'ordinanza il giudice ha sottolineato i pericoli di fuga, di inquinamento delle prove e di reiterazione del reato.‍[12][13]

L'esame autoptico ha confermato che il primo colpo inferto alla vittima è stato fatale. La cinquantenne è stata sorpresa alle spalle e non ha avuto il tempo di reagire. L'aggressore avrebbe usato un duro e pesante oggetto contundente con una violenza tale da sfasciarle il cranio. Come se non bastasse, la donna è stata in seguito ferita più volte all'addome con una lama, molto probabilmente un coltello.‍[14][15]

Note

  1. Donna trovata morta in casa, si indaga per omicidio. estense.com. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 febbraio 2021.
  2. Omicidio Ferrara, Rossella Placati trovata con la testa fracassata. ilrestodelcarlino.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 febbraio 2021.
  3. Bondeno, la notte in casa con la compagna morta: la verità sull'omicidio dall'autopsia. La Nuova Ferrara. Archiviato dall'originale. Consultato il 27 febbraio 2021.
  4. Femminicidio a Bondeno, la Procura: è stato lui, deve restare in carcere. Saveri davanti al giudice. La Nuova Ferrara. Archiviato dall'originale. Consultato il 27 febbraio 2021.
  5. Omicidio Placati, il compagno respinge le accuse: "Io non l'ho uccisa". estense.com. Archiviato dall'originale. Consultato il 24 febbraio 2021.
  6. Donna uccisa a Bondeno, fermato il convivente. Telestense. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 febbraio 2021.
  7. Fermato il convivente per l'omicidio di Rossella Placati. estense.com. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 febbraio 2021.
  8. Femminicidio a Bondeno, fermato il compagno bolognese della vittima. la Repubblica. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 febbraio 2021.
  9. Delitto di Bondeno. La sorella di Rossella Placati "Domenica pomeriggio Doriano mi ha chiesto scusa". Gazzetta di Modena. Archiviato dall'originale. Consultato il 27 febbraio 2021.
  10. Rossella Placati accoltellata tre volte al cuore. estense.com. Archiviato dall'originale. Consultato il 27 febbraio 2021.
  11. Omicidio di Bondeno: Rossella Placati uccisa con tre coltellate al cuore. ilrestodelcarlino.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 27 febbraio 2021.
  12. Bondeno, troppi indizi e un movente passionale: "Resti in carcere, può uccidere ancora". La Nuova Ferrara. Archiviato dall'originale. Consultato il 4 marzo 2021.
  13. Bondeno, luci e ombre sull'assassinio di Rossella. La Nuova Ferrara. Archiviato dall'originale. Consultato il 4 marzo 2021.
  14. A Bondeno Rossella massacrata, ogni colpo considerato mortale. La Nuova Ferrara. Consultato il 9 marzo 2021.
  15. Il primo colpo è stato mortale per Rossella, a Bondeno si cerca un piccolo scalpello. La Nuova Ferrara. Consultato il 9 marzo 2021.
FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.