Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Il femminicidio di Rossella Placati a Bondeno

Vittima:
Rossella Placati
Presunto killer:
Doriano Saveri
Località:
Bondeno
Data:
22 febbraio 2021
La Chiesa di San Giovanni Battista, poco fuori dal centro di Bondeno, a pochi passi dal luogo del delitto.
La Chiesa di San Giovanni Battista, poco fuori dal centro di Bondeno, a pochi passi dal luogo del delitto. (su concessione di BeWeB - Beni Culturali Ecclesiastici in Web)

Rossella Placati, 50 anni, è stata trovata morta il 22 febbraio 2021 nell'abitazione in cui risiedeva, in località Borgo San Giovanni, a Bondeno in provincia di Ferrara.‍[1][2]

La Chiesa di San Giovanni Battista, poco fuori dal centro di Bondeno, a pochi passi dal luogo del delitto.
La Chiesa di San Giovanni Battista, poco fuori dal centro di Bondeno, a pochi passi dal luogo del delitto. (su concessione di BeWeB - Beni Culturali Ecclesiastici in Web)

A dare l'allarme è stato il convivente della donna, Doriano Saveri, 45 anni, che in mattinata, insieme al suo legale, si è presentato alla locale stazione dei Carabinieri per riferire di aver rinvenuto il corpo esanime della vittima in casa, riversa sul pavimento, con del sangue alla testa. Vani i tentativi dei sanitari accorsi sul posto per rianimarla: era già deceduta.

La vittima presentava lesioni al capo che, secondo la prima ispezione medico legale, sarebbero state provocate da colpi inferti mediante un oggetto contundente. L'arma del delitto non è stata trovata dagli investigatori. Interrogato dai Carabinieri, l'uomo è stato considerato sin dall'inizio il principale e unico sospettato. Il cinquantenne ha fornito la propria versione dei fatti, spiegando che la sera di domenica 21 febbraio lui si era allontanato dall'abitazione dopo aver avuto un litigio con la compagna. La mattina seguente è ritornato nell'appartamento e in quell'occasione avrebbe scoperto il cadavere della donna.‍[3][4]

Una ricostruzione però valutata contraddittoria e lacunosa da parte degli inquirenti che, avendo raccolto una serie di gravi indizi di reato, hanno sottoposto Saveri a fermo di indiziato di delitto. L'aggressione alla vittima, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe avvenuta nel corso della notte tra il 21 e il 22 febbraio. Il convivente ha negato il proprio coinvolgimento nel delitto precisando di averla trovata già esanime ma, escludendo l'incidente domestico, l'ipotesi dell'irruzione in casa di uno sconosciuto non reggerebbe perché non sarebbero stati rilevati segni di effrazione.

La signora Placati era divorziata da alcuni anni, aveva due figli di 32 e 27 anni, avuti da un precedente matrimonio, e lavorava alla Haemotronic, azienda biomedicale di Mirandola (Modena). Anche Saveri era separato con una figlia avuta da una precedente relazione. Impiegato come artigiano edile, aveva iniziato a convivere con la cinquantenne da circa un anno. Originario di San Giovanni in Persiceto (Bologna), da poco tempo aveva acquisito la residenza a Bondeno.‍[5][6]

Note

  1. Donna trovata morta in casa, si indaga per omicidio. estense.com. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 febbraio 2021.
  2. Omicidio Ferrara, Rossella Placati trovata con la testa fracassata. ilrestodelcarlino.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 febbraio 2021.
  3. Omicidio Placati, il compagno respinge le accuse: "Io non l'ho uccisa". estense.com. Archiviato dall'originale. Consultato il 24 febbraio 2021.
  4. Donna uccisa a Bondeno, fermato il convivente. Telestense. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 febbraio 2021.
  5. Fermato il convivente per l'omicidio di Rossella Placati. estense.com. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 febbraio 2021.
  6. Femminicidio a Bondeno, fermato il compagno bolognese della vittima. la Repubblica. Archiviato dall'originale. Consultato il 23 febbraio 2021.
FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.