Menu Ricerca voce
Menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Donna morta a Caltagirone: si chiama Caterina Di Stefano. Posto sotto interrogatorio il marito Giuseppe Randazzo.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger
Miniatura della notizia (Miniatura di trolvag su Panoramio, licenza CC BY-SA 3.0)

Nel pomeriggio del 13 agosto 2020 a Caltagirone (Catania) è stato rinvenuto il corpo senza vita di una donna di 46 anni. Il suo nome è Caterina Di Stefano. Il marito Giuseppe Randazzo, 50 anni, è stato fermato dalla polizia come il presunto responsabile dell'omicidio della coniuge.

L'uomo, in un primo momento, avrebbe dichiarato che la moglie era caduta dalle scale del palazzo nel quale abitano. Però col passare delle ore, considerato quanto emerso dalla prima ispezione del cadavere e dalle testimonianze dei vicini, tale versione è apparsa sempre più improbabile.

Il 50enne è stato accompagnato in commissariato dove è stato sottoposto a interrogatorio. Ha ammesso il litigio con la vittima, al termine del quale lei sarebbe caduta dalle scale. Sul collo della moglie però ci sarebbero dei segni che lascerebbero pensare a uno strangolamento.

La coppia sarebbe stata in crisi e i due avrebbero avviato le pratiche per la separazione. Le indagini da parte della polizia sono in corso per accertare la dinamica dell'accaduto.

Condividi su Telegram Condividi su Skype Condividi su Pinterest Scegli dove condividere
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.