Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Ronciglione. Nella trasmissione "Chi l'ha visto" il video degli ultimi minuti di vita di Maria Sestina insieme ad Andrea Landolfi.

Miniatura della notizia (Miniatura di CRoberto68 su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

Un video che ha registrato gli ultimi minuti di vita di Maria Sestina Arcuri è stato trasmesso dal programma Chi l'ha Visto? nella puntata in onda lo scorso 23 dicembre su Rai Tre. Era la notte tra il 3 e il 4 febbraio 2019, in piazza Napoli a Ronciglione (Viterbo). Si vedono la ragazza e il fidanzato Andrea Landolfi, insieme al figlio di lui. L'uomo prende in mano la faccia della ragazza, che va via stizzita.

Secondo l'accusa, poco dopo, intorno alle ore 2.00, la vittima sarebbe stata scaraventata giù dalle scale della casa della nonna di Landolfi. L'uomo e l'anziana, Mirella Iezzi, avrebbero ritardato la chiamata ai soccorsi, partita circa 4 ore dopo il drammatico avvenimento. L'ex pugile e operatore socio-sanitario si trova in carcere. A suo carico si sta svolgendo il processo alla Corte d'Assise di Viterbo con l'accusa di omicidio.

Durante il programma TV sono stati mandati in onda anche i video degli interrogatori del pm Pacifici ai familiari di Landolfi, dai quali emerge che già alle 2.00 di notte la situazione era critica e che dovevano essere chiamati i soccorsi. La zia di Andrea aveva infatti ricevuto una telefonata dalla madre nella quale l'anziana gli diceva di aver ricevuto un pugno alle costole dal nipote.

La zia a quel punto chiama la madre di Andrea: "Tuo figlio ha rifatto casino". Una serie di telefonate che si conclude quando la zia chiama il nipote che gli riferisce che Sestina sta vomitando e che le esce sangue da un orecchio. Vengono chiamati i soccorsi, ma è troppo tardi.

La nonna di Andrea continua a sostenere che i ragazzi al loro rientro non stavano litigando e che sono caduti insieme. All'ultima udienza del processo, tutti i familiari di Landolfi si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Sono stati acquisiti i verbali delle loro dichiarazioni, rese al pm.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.