Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Treviso. La ragazza violentata dal padre. Le conferme della 14enne nell'incidente probatorio. Maltrattamenti anche alla mamma.

Miniatura della notizia

Mercoledì mattina, davanti al gip, si è svolto l'incidente probatorio nel quale è stata ascoltata la 14enne che accusa il padre, un cittadino albanese di 46 anni, di averla violentata per un anno, con l'ultimo episodio accaduto lo scorso agosto, qualche settimana prima della denuncia presentata dalla madre.

La terribile storia è emersa la scorsa estate. Il contesto è quello di una famiglia in cui i maltrattamenti nei confronti della mamma si perpetuavano oramai da anni. Ed è proprio quando la donna, esausta, decide di confidarsi con la figlia che si scopre la drammatica verità. "Voglio morire... mi uccido" avrebbe detto disperata. E la ragazza le risponde "Non vorrai mica lasciarmi sola con quell'orco"?

Quando l'uomo era in casa da solo con i figli, sarebbero scattate le violenze. "Io e mia mamma - racconta la giovane durante il colloquio, spesso interrotto da un irrefrenabile pianto - è come se fossimo una sua proprietà. Ha cominciato con il toccarmi, io lavavo i piatti e lui frugava sotto i vestiti".

"Poi all'incirca un anno fa ha iniziato a violentarmi. E io non ho detto nulla, fino ad adesso, perché mi minacciava. Poi mia madre e le sue parole mi hanno spaventata e ho raccontato tutto"...

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.