Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Brugherio. Chiama il 118: "Qualcuno ha aggredito mia moglie". I Carabinieri scoprono che era stato lui. Arrestato un 43enne.

Miniatura della notizia (Miniatura di Erasmus 89 su it.wikipedia.org, licenza CC BY-SA 4.0)

La chiamata al 118 l'aveva composta il marito che riferiva agli operatori di un'aggressione ai danni della moglie da parte di uno sconosciuto. Ma secondo le indagini, la verità era un'altra: sarebbe stato lo stesso coniuge ad aggredirla. L'uomo, un 43enne, è stato arrestato per tentato omicidio.

È successo a Brugherio, in provincia di Monza e Brianza, dove i Carabinieri e il personale del 118 hanno soccorso una 40enne, ferita per strada. Tre coltellate che fortunatamente non si sono rivelate fatali. La vittima è stata trasportata all'ospedale Niguarda in codice rosso. Le indagini dei Carabinieri della locale stazione hanno fatto arrivare il marito alla confessione, dopo un maldestro tentativo di celare la verità.

Il 43enne è stato così arrestato con l'accusa di tentato omicidio e detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. L'uomo è stato condotto in carcere, a disposizione dell'autorità giudiziaria, in attesa della convalida del provvedimento.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.